Cagliari – Inter 1 – 5, le note di gara

Ottimo match e grande vittoria nerazzurra al Sant’Elia…la rincorsa continua!

CAGLIARI – Nerazzurri in campo a Cagliari per la 27^ giornata di Serie A: Stefano Pioli sceglie un 4-2-3-1 con Medel e Miranda centrali, Ansaldi che torna a sinistra e Candreva-Banega-Perisic a supporto di Icardi. Prime fasi di studio, poi in due minuti la partita si accende: al sesto Padoin trova Joao Pedro nel cuore dell’area in posizione regolare, pallonetto sull’uscita di Handanovic ma Medel spazza a pochi centimetri dalla linea di porta e salva tutto. Sul capovolgimento, Candreva centra dalla destra per Icardi che viene anticipato al momento del colpo di testa da Pisacane. Al quarto d’ora contropiede Inter con Candreva, ma il tocco per Banega è impreciso. Due minuti più tardi sulla punizione di Banega dalla trequarti Gagliardini fa da sponda per Kondogbia che ci prova in acrobazia ma il colpo di tacco finisce alto.

Sale il pressing dei nerazzurri che alzano decisamente il baricentro dopo i primi venti minuti. Al 25′ altra bella azione sulla sinistra, cross sul secondo palo di Perisic per Icardi che in spaccata non trova la porta. Alla mezz’ora ancora Kondogbia pericoloso in area con un colpo di testa che Gabriel devia sulla traversa, poi la difesa ancora con Pisacane. Al 34′ vantaggio Inter: Banega premia con un mancino delizioso il taglio di Perisic oltre la linea difensiva dei padroni di casa, controllo con il destro e tocco con il sinistro a superare Gabriel in uscita per l’1-0. Passano 5 minuti e l’Inter raddoppia. Stavolta Banega fa tutto da solo e su punizione dal limite dipinge un destro che si insacca alle spalle del portiere.

Il Cagliari però reagisce subito: in pochi secondi prima Di Gennaro prova a sorprendere Handanovic sul primo palo, poi sugli sviluppi Barella crossa tagliato per il colpo di testa di Borriello che supera Handanovic.

Nessun cambio nell’intervallo, quello che cambia è il risultato dopo appena 2′: Icardi spalle alla porta difende palla e serve a Perisic, che col destro a giro non lascia scampo a Gabriel. Ritmi molto più alti nella ripresa e occasioni da una parte e dall’altra: Icardi viene fermato da Bruno Alves al limite dell’area, regolarmente secondo Di Bello, poi Banega spacca in due il centrocampo e serve Candreva, il cui cross è respinto da Gabriel. Tra i padroni di casa il più attivo è Joao Pedro, ma Handanovic non corre veri pericoli. Al 60′ altra bella giocata di Banega che salta due uomini, serve l’accorrente D’Ambrosio che ci prova con il destro ma trova la respinta a mano aperta di Gabriel.

I nerazzurri continuano a spingere e trovano anche la quarta rete con Icardi, che si procura un calcio di rigore venendo atterrato da Gabriel e poi trasforma di potenza. Inter che gestisce il vantaggio pur senza rinunciare ad attaccare: Eder e Joao Mario sono i primi cambi scelti da Pioli, che li inserisce per gli autori dei primi tre gol Perisic e Banega. Proprio Joao Mario serve a centro area Icardi, che calcia di prima con il destro ma colpisce in pieno la traversa. L’unico brivido della ripresa lo procurano nel giro di pochi secondi un tiro cross di Capuano reso insidioso dal sole e un destro strozzato di Ibarbo. C’è tempo invece per il quinto gol, il primo in Serie A di Gagliardini che dalla distanza con un destro radente trova l’angolino basso alla destra di Gabriel e chiude i conti.

CAGLIARI-INTER 1-5
Marcatori: Perisic (34′ e 47′), Banega (39′), Borriello (42′), Icardi (rig. 67′), Gagliardini (89′)

CAGLIARI: 28 Gabriel; 19 Pisacane, 2 Bruno Alves, 24 Capuano; 20 Padoin, 18 Barella (77′ Dessena 4), 21 Ionita; 8 Di Gennaro (62′ Sau 25), 3 Isla; 10 Joao Pedro, 22 Borriello (77′ Ibarbo 32).
A disposizione: 1 Rafael, 13 Colombo, 26 Crosta, 12 Miangue, 17 Farias, 29 Murru, 30 Deiola, 35 Salamon, 77 Tachtsidis.
Allenatore: Massimo Rastelli

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 17 Medel, 25 Miranda, 15 Ansaldi (87′ Nagatomo 55); 5 Gagliardini, 7 Kondogbia; 87 Candreva, 19 Banega (76′ Joao Mario 6), 44 Perisic (73′ Eder 23); 9 Icardi.
A disposizione: 30 Carrizo, 2 Andreolli, 8 Palacio 11 Biabiany, 20 Sainsbury, 21 Santon, 24 Murillo, 96 Barbosa, 99 Pinamonti.
Allenatore: Stefano Pioli

Ammoniti: Barella (55′), Ionita (73′)

Recupero: 1′ – 0′

Arbitro: Di Bello
Assistenti: Giallatini, Peretti
IV uomo: Tasso
Assistenti addizionali: Mazzoleni, Mariani.

{loadposition EDintorni}