Cagliari-Inter 2-1 le parole dei protagonisti: i giocatori

Le parole di alcuni giocatori nel dopo partita

Le parole di alcuni giocatori nel dopo partita

Cagliari-Inter 2-1 le parole dei protagonisti: i giocatori

L’opinione comune dei giocatori è evidente: la Champions League è l’obiettivo principale: le altre stanno recuperando punti e noi li stiamo perdendo”…

 

Lautaro Martinez esordisce così: “Dobbiamo Lavorare sui dettagli”…  Autore del gol del momentaneo, ma purtroppo vano, pareggio in casa del Cagliari, LautaroMartinez ha continuati così al termine del match contro i sardi:

“Ho segnato un gol, sono andato vicino a realizzarne un altro, tutta la squadra ha creato molto nella ripresa. Bisogna lavorare e guardare avanti, perché è l’unico modo per affrontare il prosieguo della stagione. Bisogna limare i dettagli, è anche per questi che oggi abbiamo perso. Sono contento perché sto trovando con regolarità il gol ma ora noi a livello di squadra dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa e cercare di vincere il prossimo incontro. Mi sento molto importante per questo gruppo, ma non perché adesso sto giocando: anche quando ero in panchina aiutavo la squadra, il mio compito è quello di aiutare la squadra a ottenere i risultati che merita. Ora devo restare concentrato perché mi capita più frequentemente di partire dal primo minuto. Com’è giocare sapendo che sono in diffida? Entro sempre in campo con molta tranquillità, in questo momento devo stare maggiormente attento vista la situazione che stiamo vivendo”.

In chiusura, la prossima sfida contro l’Eintracht:

“Ora dobbiamo pensare all’Europa League, ci prepareremo e soltanto dopo penseremo al campionato: affronteremo la Spal, un avversario temibile, e poi il Milan. Dobbiamo concentrarci al meglio in vista di tutti i prossimi impegni, dobbiamo entrare in Champions League: le altre stanno recuperando punti e noi li stiamo perdendo”.

 

Fonte sito ufficiale F.C. Internazionale

Ai microfoni RAI Lautaro ha esordito così: “Non sento la pressione di sostituire Icardi, ripartiamo dal secondo tempo”. Prosegue: “Credo che nel primo tempo abbiamo sofferto troppo, poi nel secondo tempo abbiamo fatto meglio e dobbiamo ripartire da lì, anche se è un momento difficile. La responsabilità di sostituire Icardi, lavoro il doppio per dare il massimo all’Inter. Anche quando entravo dalla panchina cercavo di dare il mio meglio, adesso dovremo lavorare in settimana per la sfida che ci aspetta in Europa League”.

 

Fonte intervista in diretta RAI Sport

 

Poca voglia degli altri ragazzi di parlare della gara, nessuno ha assorbito il colpo e si avvicina la gara di EL contro Eintracht F.Forte. Giusto così.