Confermarsi in Champions per non tornare al 2017…

Esame senza appello, da non sbagliare. L'ultimo di una stagione travagliata, ma che può terminare positiva con la conferma in Champions League per l'anno prossimo.

Imprescindibile conquistare la qualificazione champions per non tornare agli anni bui

Esame senza appello, da non sbagliare. L’ultimo di una stagione travagliata, ma che può terminare positiva con la conferma in Champions League per l’anno prossimo.

Confermarsi in Champions per non tornare al 2017…

L’Inter non vuole tornare dietro con il suo progetto al 2017, quando era ancora alla ricerca della Champions e dei milioni che essa garantisce – spiega il Corriere dello Sport -.

 

Tra finire dentro o fuori le prime quattro c’è una grande differenza, almeno 65-70 milioni compresi i soldi in arrivo dalla Uefa, gli incassi dei match del girone e i bonus degli sponsor. Per il bilancio di qualsiasi società si tratta di ossigeno e anche il club nerazzurro, che è uscito dal settlement agreement con l’Uefa, non fa eccezione. Un nuovo progetto tecnico con Conte in panchina inizierà comunque, certo con la partecipazione alla Champions le basi di partenza sarebbero decisamente più solide perché arriverebbero disponibilità importanti da reinvestire nel mercato estivo.

Il Nerazzurro, l’unico vero quotidiano dei tifosi interisti!

Fonte Corriere dello Sport