Conte richiede i test CPS di Mauro Icardi

Antonio Conte richiede i test CPS di Maurito Icardi. Vuole avere informazioni precise sullo stato di forma del giocatore. 

Mauro Icardi, F.C. Internazionale

Antonio Conte richiede i test CPS di Maurito Icardi. Vuole avere informazioni precise sullo stato di forma del giocatore. 

Conte richiede i test CPS di Mauro Icardi

 

La Settimana

I test CPS sono un insieme di test strumentali, cronometrici ecc. ecc., che servono a misurare lo stato di forma di un giocatore. Il risultato è stato sorprendente: le condizioni fisico-atletiche di Mauro Icardi, che dal primo giorno di preparazione si allena da solo, emarginato dalla squadra, sono migliori dei valori CPS del resto della squadra.

Il significato è uno solo: nonostante la campagna denigratoria sulla serietà del giocatore nelle sedute di allenamento svolte da solo a Lugano ed alla Pinetina dimostrano che il giocatore si è sempre allenato con estrema serietà e con il massimo impegno; i fatti lo dimostrano.

Nonostante qualche ora di relax che il giocatore si è giustamente preso la domenica pomeriggio al lago, dopo una mattinata di duro allenamento ed i due giorni di relax che si è concesso ad Ibiza il ragazzo è in forma smagliante, in peso forma perfetto ed in grande confidenza con il pallone.

Torniamo indietro nel tempo: già a Lugano, prima che il giocatore fosse rimandato a Milano ad allenarsi solo, vi furono un paio di lunghissime chiacchierate tra Mauro ed Antonio Conte, nella quali il giocatore toccò l’argomento di un eventuale reintegro in rosa e Conte non ripose nè si nè no…

Negli ultimi giorni, all’ennesima domanda della stampa, Conte alla domanda di un collega inglese alla domanda sull’eventuale reintegro di Icardi, il Mister ripose: “You know very well which is the situation of the player in this moment…”. Quel “in this moment” lascia forse intendere che in un momento successivo la situazione potrebbe cambiare? In momento successivo, già all’estero, Conte richiese i risultati dei test CPS del ragazzo, che, come già anzidetto sono risultati i migliori tra tutti i giocatori.

Pare ci sia stata un’altra chiacchierata tra il giocatore e l’allenatore – non confermata -.

Mauro Icardi, uscendo dalla Pinetina, dopo una seduta di allenamento si lasciò scappare: “Spero di essere reintegrato”.

Reintegrare il giocatore non sarebbe facile, più che altro sarebbe una figura di palta per Beppe Marotta, dopo le dichiarazioni di conferenza stampa fatte prima della conferenza stampa e più volte ripetute in tempi successivi… Ma si sa, se Antonio Conte dovesse decidere di reintegrare il giocatore, riuscirebbe ad ottenere ciò che vuole. Lo spogliatoio? Vogliamo vedere che avrebbe il coraggio di parlare se Conte dovesse prendere la sua decisione di reintegrare Mauro Icardi, nello spogliatoio comanda Conte.

Per ora fermiamoci qui, non abbiamo nulla di certo da scrivere, solo indizi convergenti.

Il Nerazzurro, l’unico vero quotidiano dei tifosi interisti!
Print Friendly, PDF & Email