Coppa Italia TIM verso Inter-Lazio la conferenza stampa di Spalletti

Per vincere dobbiamo fare l'Inter

Per vincere dobbiamo fare l’Inter

Coppa Italia TIM verso Inter-Lazio la conferenza stampa di Spalletti

APPIANO GENTILE – Alla vigilia del quarto di finale di Coppa Italia tra Inter e Lazio, Luciano Spalletti è intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida.

“E’ una partita importante, difficile, perché vincere e passare il turno significa giocare una semifinale, quindi noi ne conosciamo i contenuti. Sarà una partita carica di difficoltà ma allo stesso tempo ne conosciamo la soluzione che è essere l’inter perché se saremo l’inter avremo buone possibilità di passare il turno. Non dobbiamo valutare se basta quello che abbiamo messo nella precedente partita. Dobbiamo metterci tutto quello che abbiamo. Nelle ultime partite non ci siamo riusciti. Noi ogni volta che entriamo in campo dobbiamo ricordarci chi siamo e mettere tutto quello che abbiamo a disposizione”.

Proprio contro la Lazio l’Inter ha giocato una delle partite più brillanti della stagione: “Quella sera abbiamo gestito la partita, abbiamo fatto più possesso degli avversari nonostante la Lazio sia una squadra tecnica, ci siamo difesi in maniera compatta quando loro sono ripartiti, siamo riusciti a fare gol. Ci vuole un po’ di tutto. Bisogna essere bravi a riempire la partita di tutte queste qualità, poi bisogna portarle a compimento ogni volta che giochiamo, se riusciremo a rimetterci tutti questi contenuti la cosa diventa possibile”.

Prima convocazione per il difensore portoghese Cedric Soares: “Domani sarà difficile che Cedric possa partire dal primo minuto perchè è una partita delicata ma lui ha fatto vedere di saper fare il difensore sia a quattro che a “tre e mezzo”. Ha una frequenza di passo tale per cui difficilmente lo si può mettere in difficoltà nell’uno contro uno e ha buonissimi piedi quando scende. Conosce il suo mestiere, è uno che può far comodo, soprattutto in queste settimane con partite ravvicinate: qualcuno dovrà tirare il fiato”.

Assente ma in via di recupero Keita: “Sta migliorando, è in via di guarigione ma è difficile che ci sia domenica contro il Bologna”.

Infine spazio anche a Politano, espulso nell’ultimo match di campionato contro il Torino e all’importanza del pubblico del “Meazza”: “Per Politano mi dispiace molto perchè è un bravo ragazzo e negli spogliatoi a fine partita era dispiaciutissimo. Anche questa volta accettiamo le due giornate di squalifica. La Società non farà ricorso ma ci dispiace perché abbiamo già difficoltà in quel reparto. Il pubblico può darci quella spinta che ci può far fare quel metro in più che può fare la differenza”.