Corvino: “Borja, il suo agente e Ausilio mi hanno detto che vuole l’Inter”

Poco dopo l’incontro con l’agente di Federico Bernardeschi, il direttore tecnico della Fiorentina Pantaleo Corvino ha risposto alle domande dei giornalisti che lo attendevano.

 

Corvino: “Borja, il suo agente e Ausilio mi hanno detto che vuole l’Inter”

Poco dopo l’incontro con l’agente di Federico Bernardeschi, il direttore tecnico della Fiorentina Pantaleo Corvino ha risposto alle domande dei giornalisti che lo attendevano.

Ha parlato anche del futuro di Borja Valero. Prima bandiera bianca però sul fronte dell’azzurrino: “Ho dovuto prendere atto della volontà del ragazzo, hanno detto di non voler rinnovare nonostante la nostra proposta importantissima. Juve? Federico è un patrimonio del calcio italiano, noi abbiamo il privilegio di averlo con noi, vediamo cosa fare”. Il discorso va poi su Nikola Kalinic: “Sono stato chiamato dal Milan per accettare una loro proposta che non ho voluto ascoltare, ho detto a loro con sincerità di pensare ad altri attaccanti perché non vogliamo privarci di Kalinic”. Si passa poi a Borja Valero: “Siamo stati onesti e sinceri dall’inizio, non solo con lui ma con tutti i calciatori che non abbiamo messo sul mercato. Abbiamo detto che vogliamo calciatori motivati, che avremmo ascoltato tutti. Ho ascoltato anche il procuratore di Borja che come in passato ha portato delle proposte. C’è una soluzione per l’Inter e c’è la volontà del ragazzo. Sono stato chiamato dall’Inter ieri a conferma di questo, Ausilio dieci giorni fa mi aveva chiamato parlandomi di questa volontà comune. Domani vogliamo sentire dal ragazzo direttamente per capire se è così. Rapida conclusione? Oggi è il 3 luglio… Le sue dichiarazioni? Non voglio entrare in argomento perché lo ha fatto il nostro ufficio legale, siamo stati chiari nel comunicato”. Infine, sul malumore dei tifosi: “Vogliamo ripartire con un nuovo ciclo, l’ultimo si è chiuso a 3 punti dall’Europa dopo averla raggiunta nei tre anni precedenti. Nel ciclo precedente siamo tornati in A dalla serie C. Questa Fiorentina ha dato tante soddisfazioni in questi anni, la proprietà si è dimostrata innamorata della società e della città. Vogliamo ripartire con giocatori contenti, abbiamo un gruppo forte e a esso verranno aggiunti altri giocatori”.

{loadposition EDintorni}

Print Friendly, PDF & Email