E’ in arrivo Zhang Jindong

L’avvicinamento al derby col Milan: per molti è in gioco il futuro…

Tutti sotto osservazione, dunque. Oggi veramente tutti. Anche Pioli, che Suning vuole tenere ma che deve conquistarsi la conferma coi risultati. Lasciamo stare adesso i vari Simeone, Conte, Jardim etc. etc., oggi c’è da remare verso il Milan con sincronia nei movimenti. Tecnico e squadra: partendo dal capitano, da Icardi. Ieri assente ingiustificato.

Ora è il momento di essere leader: nei derby non lo è mai stato, gli si chiede di diventarlo. Il tessuto si sta sfilacciando, il gruppo ha allentato la presa, le motivazioni sono calate, la testa si è persa: serve quanto mai l’intervento la società, serve la presenza della dirigenza, di chi è qua a Milano, da Zanetti ad Ausilio (sotto osservazione da parte del giovane Steven Zhang) e di chi ora è in arrivo dalla Cina.

In setitmana sbarca Zhang Jindong: San Siro, la stracittadina, i conti da risolvere in casa. I milioni per un mercato all’altezza delle ambizioni sbandierate sono lì, prima però la dignità da salvare e l’impegno da onorare. L’Europa League “è un dovere”. Dopo un punto in tre partite, un misero punticino contro Torino, Sampdoria e Crotone, il rischio di disattenderlo è tanto probabile quanto funesto. Sicuramente da scongiurare.

 

{loadposition EDintorni}

Fonte Sport Mediaset