EL Eintracht Francoforte-Inter 0-0: buona l’Inter nel primo tempo ma soffre nel secondo

Il verdetto finale arriverà nella gara di ritorno a Milano

Il verdetto finale arriverà nella gara di ritorno a Milano

EL Eintracht Francoforte-Inter 0-0: buona l’Inter nel primo tempo ma soffre nel secondo

L’andata degli ottavi di finale sancisce uno zero a zero in terra di Germania che lascia ancora aperti i giochi riguardo alla qualificazione per i quarti. L’Eintracht avrà, dalla sua, due risultati su tre nella partita di ritorno.

 

Per l’Inter ci sarà da soffrire sino alla fine. I tedeschi sono un osso duro e ci vorrà la migliore Inter per superarne la resistenza.

L’accoglienza dei tifosi germanici è calorosa e sulla curva domina la scritta “120” a ricordare la lunga storia del club teutonico.

Spalletti, in settimana, aveva richiamato i suoi ad una prova di carattere. Quasi a dire che il momento delicato della stagione obbligava tutti a dare il meglio in termini di qualità e quantità.

L’Inter ha risposto con un bel primo tempo. Buono l’approccio dei ragazzi di Spalletti.

Ottimo l’impatto emotivo dei nerazzurri che nella prima frazione di gioco s’impongono sotto tutti i punti di vista. Qualità, personalità e buoni ritmi.

L’Inter fa la partita e non appare mai in difficoltà. Le occasioni, poche per la verità, sono di chiara marca interista. Incluso un rigore che Lautaro si procura e che Brozovic si fa parare da Trapp.

Risultato bloccato in parità. Ma anche il gioco dei tedeschi appare come incapace di esprimersi e concretizzarsi con azioni significative o degne di nota.

Nella ripresa è tutta un’altra partita. L’Eintracht entra in campo concentrato e sembra avere la giusta cattiveria per far male. L’Inter invece prosegue nel segno della sfortuna perché perde anche Perisic per infortunio.

Kostic è una spina nel fianco interista e i tedeschi riescono a rendersi pericolosi in più di un’occasione anche se quasi mai sono in grado d’inquadrare, la porta in modo ottimale.

Il pubblico non si perde d’animo e continua ad incitare i suoi beniamini sino alla fine. L’Inter si difende bene e rimanda ogni verdetto alla partita di ritorno a Milano.

Print Friendly, PDF & Email