Falso in bilancio, indagati Thohir e Galliani

Indagati Thohir e Galliani

“Indagini relative a trattative del 2013. Per ora, Inter e Milan restano ai margini”

Il presidente dell’Inter Erick Thohir e l’ex amministratore delegato del Milan e attuale senatore di Forza Italia, Adriano Galliani, sono indagati a Milano per falso in bilancio. Lo riferisce oggi il Corriere della Sera, che spiega: “L’inchiesta nasce a Genova in relazione alle operazioni del Genoa, la società di Enrico Preziosi, ma il filone che riguarda Inter e Milan è stato poi trasferito alla Procura di Milano per competenza territoriale. All’attenzione del sostituto procuratore Giordano Baggio, che ha chiesto al gip Guido Salvini la proroga delle indagini, ci sono alcuni scambi di mercato condotti nel 2013 tra le due società milanesi e il Genoa: in particolare, si tratterebbe di una operazione per l’Inter e due per il Milan”.

Alla base di tutto ci sarebbero le famigerate plusvalenze, con dei trasferimenti ‘gonfiati’ di alcuni calciatori che avrebbero portato dei benefici alle società coinvolte. Un’accusa che già nel recente passato coinvolse i club poi prosciolti. “Tra le ragioni che dieci anni fa portarono ai proscioglimenti, la considerazione che il mercato dei calciatori è determinato da elementi non controllabili in anticipo – sottolinea il Corsera -. Il giudice, infatti, scrisse che non esistono «listini» per parametrare gli acquisti e numerosi sono i casi di giocatori pagati moltissimo e poi rivelatisi dei flop, o viceversa. Nei casi dell’attuale inchiesta si tratterebbe di ragazzini valutati svariati milioni”.

Per ora, restano indagati i soli Thohir e Galliani. “Ma negli ambienti investigativi si sta valutando se estendere o meno le indagini anche alle società in base alla legge 231 del 2001 sulla responsabilità amministrativa delle imprese”, avverte il quotidiano.

Fonte: FC Inter News

Print Friendly, PDF & Email