FPF? Ora l’Inter è Okay, il capolavoro di Walter Sabatini

Intelligenza, astuzia e grandi capacità…

 

Walter Sabatini ha studiato, guidato e messo a segno una delle operazioni che resteranno nella storia del calcio del club nerazzurro. Niente sanzioni per la prossima spedizione europea. L’Inter ricuce il bilancio e aderisce agli obblighi del FFP imposti dalla Uefa, svincolandosi finalmente dalle restrizioni che l’attanagliavano sul mercato da oltre due anni. Il tutto è stato possibile grazie a una serie di cessioni che, tra gli altri benefici, hanno anche evitato l’addio dei big (Banega a parte). “Sono di fatto cinque le uscite già perfezionate da Walter Sabatini e Piero Ausilio: Gianluca Caprari alla Sampdoria (valutazione intorno ai 13 milioni di euro), Ever Banega al Siviglia (9 milioni), Senna Miangue al Cagliari (3,5 milioni), Federico Dimarco al Sion (2 milioni) e Fabio Eguelfi all’Atalanta (1,5 milioni) – ricorda la Gazzetta dello Sport -. Il totale è di 29 milioni, ma parliamo di valutazioni, a livello di plusvalenze andrà dunque limato qualcosa. Detto questo, l’obiettivo verrà raggiunto oggi, sempre secondo i dirigenti nerazzurri, con le probabilissime cessioni dei vari Gravillon (Benevento), Puscas (Benevento) e Andrea Ranocchia”.

{loadposition EDintorni}

Print Friendly, PDF & Email