Frosinone – Inter 0 – 1, il commento

Deludente vittoria sul campo del’ultima in classifica per l’Inter di Roberto Mancini in cerca di riscatto dopo la debacle interna contro il Torino che ha di fatto messo la parola fine sul terzo posto in classifica.

Deludente vittoria sul campo del’ultima in classifica per l’Inter di Roberto Mancini in cerca di riscatto dopo la debacle interna contro il Torino che ha di fatto messo la parola fine sul terzo posto in classifica.Partita noiosa con poco gioco e poche idee, a rischio di sembrare scontati c’è davvero solo il risultato da salvare. Mancini continua con la sua girandola di cambi riesumando gente come Felipe Melo ed Alex Telles ed escludendo Medel e Kondogbia sempre più oggetto misterioso della sfarzosa campagna acquisti estiva. Torna dal primo minuto anche Stevan Jovetic che mostra impegno, ma la lunga inattività influisce negativamente sulla prova finale. La difesa, a parte qualche solito svarione, regge anche se i ciociari colpiscono due legni sfiorando il gol ed una vittoria che forse avrebbero ampiamente meritato. Alla fine la stoccata vincente dell’onnipresente Icardi regala ai nerazzurri una vittoria e tre punti e forse condanna più del dovuto i padroni di casa.

Ad essere onesti, dopo il match disputato al Matusa e dopo altri match disputati sulla falsa riga di questo, parlare di terzo posto è davvero eccessivo. L’Inter attuale non merita la Champions, Mancini si sente quasi offeso quando si parla del non-gioco espresso dalla sua squadra ma ha ben poco da ridere. Dopo una campagna acquisti da lui stesso orchestrata con giocatore da lui voluti e pretesi il minimo che questa squadra avrebbe potuto sin qui fare era esprimere almeno sprazzi di gioco decente e non racimolare vittorie striminzite e, come nel caso del Frosinone, semi-rubate. Mancini ha già anticipato che il prossimo mercato prevederà un ricco budget, ma forse lui sa qualcosa che noi non sappiamo circa l’entrata in società di qualche nuovo ricco socio? No perchè se così non fosse, e con il debito fin qui accumulato ci risulta difficile pensare ad un altro generoso mercato da parte di Thohir e company. Altra nota lieta insieme ai tre punti è l’aggancio al quarto posto ed il sorpasso alla Fiorentina sconfitta 2-0 in quel di Empoli, ciò consentirebbe ai nerazzurri di evitare la seccatura dei preliminari di Europa League. Poco, davvero troppo poco per una squadra partita con ben altre ambizioni, ma se Mancini sorride soddisfatto…contento lui…