Icardi saluta l’Inter e va in prestito al Psg: ecco tutte le cifre dell’affare

Maurito in Francia dopo una giornata di passione. Il cartellino resta ai nerazzurri ma il club degli emiri avrà il diritto di riscattarlo a 70 milioni. Fissato a 7 mln l'aumento per le eventuali due stagioni successive in nerazzurro.

Icardi mostra la sua nuova maglia al PSG, dove porterà il numero18

Maurito in Francia dopo una giornata di passione. Il cartellino resta ai nerazzurri ma il club degli emiri avrà il diritto di riscattarlo a 70 milioni. Fissato a 7 mln l’aumento per le eventuali due stagioni successive in nerazzurro.

Icardi saluta l’Inter e va in prestito al Psg: ecco tutte le cifre dell’affare

 

La Settimana

Come un thriller, suspance fino all’ultimo, poi l’happy end più o meno per tutti (l’ufficializzazione è arrivata alle 23 con una divertente gif del Psg e con poche righe dell’Inter: “Ceduto Icardi al Psg. L’attaccante argentino si trasferisce al club francese a titolo temporaneo annuale con diritto di trasformazione della cessione in definitiva”). Mauro Icardi cede e va al Psg. Dopo una lunghissima giornata vissuta sul filo del rasoio tra ottimismo e sussurri che volevano un Maurito non convinto fino in fondo del trasferimento. Ma alla fine puzzle completato e lieto fine con l’argentino e Wanda soddisfatti del prestito nel club campione di Francia che ora rilancia alla grande le chance europee con un attacco atomico formato da Neymar, Mbappè, Cavani e dall’ex Inter che saluta i nerazzurri dopo una storia intensissima durata 6 anni in cui gioie e dolori, successi e tonfi si sono susseguiti con incredibile velocità.

L’attaccante argentino ha accettato le condizioni di rinnovo di un anno alle stesse cifre con il club nerazzurro prima di trasferirsi in Francia. E insieme a Wanda Nara e all’intermediario Giuffrida è arrivato con un volo privato a Parigi. La moglie e Giuffrida sono entrati nel primo pomeriggio nella sede del club francese. Nel frattempo Icardi si sottoponeva alle visite mediche con il Psg. Mauro ha superato i controlli fisici come confermato anche dall’Inter, mentre la moglie e agente del giocatore continuava a definire nella sede del club i termini del trasferimento. Poi è arrivato anche Icardi per le ultime formalità e le firme sul contratto.

Psg e Inter hanno definito in zona Cesarini la formula del trasferimento. L’accordo prevede un prestito gratuito con diritto di riscatto fissato a 70 milioni. Il tutto preceduto dalla firma del rinnovo di Icardi con l’Inter fino al 2022 (5 milioni quest’anno, mentre gli eventuali successivi due anni – se il diritto di riscatto non viene esercitato dai parigini a 7 mln anno più bonus). Poi Icardi ha firmato l’accordo col Psg per la stagione in corso a 7 milioni di euro più bonus per arrivare a 8 e dal 2° eventuale anno a 8 più bonus per arrivare a 10.

L’accelerata alla trattativa c’era stata ieri pomeriggio, quando Wanda tramite Tyc Sports aveva aperto addirittura ad una parentesi in Argentina, ovviamente al Boca Juniors: “Il Boca è il Boca, mi piacerebbe che ci andasse per sei mesi in prestito. Non ci potrei credere”. Ma la trattativa calda, ovviamente, era quella con il Psg. La trattativa è andata in porto. Ed è caduta quindi la causa per mobbing con richiesta di reintegrazione e risarcimento danni da 1,5 milioni intentata da Icardi. Happy end, appunto.

Il Nerazzurro, l’unico vero quotidiano dei tifosi interisti!

Fonte GAZZETTA DELLO SPORT

Print Friendly, PDF & Email