Il Manchester United vuole Perisic ma Suning non ha nessuna intenzione di cedere il croato.

Prima il Liverpool, poi il Chelsea e ora il Manchester United, ma Perisic non è cedibile…

 

La Premier League bussa alla porta dell’Inter per avere Ivan Perisic, ma l’Inter non apre. Lo scrive la Gazzetta dello Sport, dopo il blitz di Mourinho per il croato. “A meno di offerte indecenti (dai 60 milioni in su), l’Inter però non ha intenzione di cedere un elemento a ragione ritenuto fondamentale anche per il futuro – si legge -. L’idea del club è quella di fare cassa cedendo entro giugno uno tra Banega e Brozovic per rientrare nei paletti Uefa alla voce FFP, per poi scatenarsi in entrata grazie a un budget di almeno 150 milioni stanziato da Suning. Un progetto molto ambizioso, che appunto non prevede la cessione di un sicuro top player come Perisic”. L’ex Wolfsburg resta un cardine dei nerazzurri, e non solo per i 9 gol siglati in questo campionato. “Perisic sta elevando il proprio gioco non solo per come apre le difese avversarie con i suoi strappi ma anche per il sacrificio in fase di non possesso. Proprio a Torino ha fatto su e giù per la fascia sinistra come un tergicristallo, finendo col pagare lo sforzo in termini di lucidità sottoporta”, ricorda correttamente la Gazzetta. Diverso, invece, il discorso per il connazionale. Sempre secondo la rosea, Brozovic potrebbe partire anche in conseguenza all’esplosione di Kondogbia. Anche su di lui gli occhi della Premier, con quella clausola di 50 milioni che attende solo di essere pagata.

{loadposition EDintorni}

Print Friendly, PDF & Email