Il match di Frank!

#iostocondeboer

Frank è entrato in campo visibilmente toccato, ma con grande signorilità si è seduto sulla sua panchina per vedere che piega prendeva il match, non parlava, parlavano i suoi occhi e la sua gestualità. Nei primi minuti è parso perfino commosso…

Poi l’adrenalina del match ha avuto il sopravvento, la squadra, pur non raggiungendo livelli di eccellenza girava abastanza bene, si è tranquilizzato. Si è alzato un paio di volte nele azioni più periclose della “sua” Inter, quasi a spingere la palla in rete.

Si alza al rocambolesco gol di Icardi… ma da un po’ l’Inter meritava il vantaggio.

Si chiude il primo tempo con la “sua” Inter in vantaggio, bene.

Anche il secondo tempo inizia con la “sua” Inter vogliosa di dimostrare che è squadra. Frank si alza un paio di volte per qualche consiglio, ma ecco arrivare un maledetto pareggio, un pasticcio di Ansaldi e Murillo consente a Belotti di calciare in tutta solitudine alle spalle di un incolpevole Handanovic.

Frank chiama ancora la “sua” squadra, che risponde! Mauro Icardi fa il capitano vero, corre su ogni palla ed all’88° riceve da Palacio, ha le spalle girate verso la porta, tiene quella palla con tutte le forze che ha, riesce a firarsi trova lo spazio per il tiro…. è una bomba imparabile!

Imperturbabile Frank, apparentemente, i suoi occhi sorridono radiosamente di felicità! Chiama la squadra all’ultimo sforzo, i 3 minuti di recupero, hanno poca birra nelle gambe, ma la mettono tutta, Icardi torna su ogni palla e sbroglia una situazione potenzialmente periclosa.

Il match termina con la vittoria dela “Sua” Inter.

Frank entra in campo e con rande signorilità saluta gli avversari e tutti i suoi giocatori, si avvicina ad Icardi, che – pare – gli dia la sua maglia, Frank la piega e la tiene stretta nella sua mano destra, Icardi esce dal campo sorridendo, con la maglietta bianca…

Focus sulle dichiarazioni di Frank el dopo partita:

“Io credevo e credo ancora nella mia filosofia di gioco” – “Ho sempre lavorato duro per migliorare e posso guardare tutti dirito negli occhi” – “Nel calcio ci sono momenti di alti e bassi, ora lavoreremo perchè ci siano momenti solo di alti”!

#Iostocondeboer

{loadposition EDintorni}