Il ritorno nella Coppa dei sogni

Oggi l’esordio dell’Inter in Champions

L’Inter torna in Champions League: la partita con il Tottenham può essere la svolta

Ci siamo. Dopo sette lunghi anni, l’Inter e i suoi tifosi potranno tornare a sognare nella competizione più bella del mondo: la Uefa Champions League. Il luogo per il ritorno nella massima competizione europea è il più affascinante possibile, la Scala del Calcio, San Siro, che si annuncia quasi esaurito. Il momento, invece, non è dei migliori, dato che l’Inter arriva da una brutta sconfitta casalinga con la neopromossa Parma e in generale ha raccolto solo 4 punti nelle prime giornate di Serie A. Però, si sa, la Champions è tutta un’altra storia, regala emozioni e motivazioni del tutto particolari e quindi, proprio nella partita più attesa e complicata, potrebbe esserci davvero la svolta nerazzurra.

L’avversario è fortissimo e molto organizzato, capace di sfiorare più volte la vittoria della Premier League nelle ultime stagioni: stiamo parlando del Tottenham, club con giocatori di assoluta qualità, tra cui Kane, Eriksen e Lucas Moura. I punti di forza della squadra sono molti, ha velocità, ottime trame di gioco, fisicità e ritmo, ma ci sono alcuni punti deboli che l’Inter deve cercare di sfruttare al massimo. La difesa infatti è piuttosto lenta e distratta, soprattutto ultimamente, e in porta non ci sarà la certezza Lloris, ma la riserva Vorm.

Comunque, l’attesa del ritorno interista in Champions League è intrepida e per questo, se da un lato può regalare stimoli e motivazioni enormi, dall’altro può portare ad un’euforia esagerata, dato che molti giocatori che domani scenderanno in campo non l’hanno mai giocata. Detto questo, la partita di domani potrebbe essere la svolta e lo slancio anche per il campionato, dato che la squadra ha ottime potenzialità, ma deve iniziare a dimostrarle sul campo. 

 {loadposition adorizzontale}