Inter-Atalanta le parole dei protagonisti

La parola passa ai protagonisti in campo, della gara contro l'Atalanta

La parola passa ai protagonisti in campo, della gara contro l’Atalanta

Inter-Atalanta le parole dei protagonisti

Borja Valero parla a SkySport: “Ovviamente siamo l’Inter, cerchiamo sempre la vittoria e non si può essere mai soddisfatti per un pari in casa – dice lo spagnolo dopo lo 0-0 casalingo con l’Atalanta –. Era una bella giornata per mettere in cascina altri punti, ma è andata così. Loro sono forti dal punto di vista fisico, ti stanno addosso per tutta la partita, difficile mantenere il ritmo alto per tutti i 90 minuti. Potevamo segnare subito, purtroppo non ci siamo riusciti fallendo diverse chance. Ogni giornata sembra ci sia qualche sorpresa, speriamo di vincere il più possibile e prenderci la Champions che sarebbe un traguardo importante”.

Kwadwo Asamoah ha commentato in questo modo il pari a reti bianche ottenuto contro l’Atalanta: “Abbiamo fatto tutti una grande partita, contro una squadra che viene a giocare sempre nell’uno contro uno. Non è facile giocare contro una formazione che per novanta minuti ti viene a pressare. Nei primi 20′ abbiamo creato tanto, ma non siamo riusciti a sbloccare la partita. Penso che possiamo migliorare sempre, di gara in gara. Stiamo lavorando tanto, mancano poche partite per finire il campionato. Io fisicamente mi sento molto bene rispetto ad inizio stagione perché sto lavorando diversamente”.

Ora le gare contro Frosinone, Roma e Juventus: quale sarà la più complicata?
“Per noi tutte sono difficili, ma dobbiamo ragionare partita dopo partita. Il Frosinone è andato a vincere a Firenze e non è facile. Giocheranno in casa, sicuramente non sarà una partita facile. Dobbiamo essere pronti a giocare contro chiunque”.

Quanto servirà la forza del gruppo per chiudere questo campionato con la qualificazione in Champions?
“Tutti i giocatori sono molto importanti, noi abbiamo bisogno di tutti. Abbiamo che De Vrij che entra in questi giorni, manca poco e ci servono tutti”.

Danilo D’Ambrosio ha commentato ai microfoni di InterTV lo 0-0 ottenuto contro l’Atalanta: “Abbiamo un bel vantaggio, ma bisogna pensare partita dopo partita. Già a Frosinone non sarà semplice vincere. Affronteremo avversari molto importanti e forti dal punto di vista tecnico, per cui facciamo un passo alla volta”.

Oggi hai avuto un baricentro molto basso.
“Me l’ha chiesto l’allenatore, perché loro sono bravi a ripartire e dalla mia parte c’era Gomez, uno bravo a trovare la posizione giusta. L’allenatore mi ha chiesto di pensare più alla fase difensiva che a quella offensiva”.

L’anno scorso il pass per la Champions è stato ottenuto nell’ultima giornata, quest’anno può arrivare un po’ prima.
“Sono due campionati differenti. Quest’anno abbiamo l’obbligo di entrare in Champions, perché dobbiamo proseguire quello che abbiamo costruito lo scorso anno. Abbiamo più responsabilità, sarebbe un passo falso doppio rispetto alla passata stagione”.

Squadre come Juventus e Roma le affronterete al Meazza: sarà un fattore importante?
“Normale che affrontarle in casa aiuta, perché il pubblico come sempre è dalla nostra parte. Anche oggi a sostenerci erano in tantissimi. Però, come detto prima, la partita di Frosinone sarà complicata: loro si giocano la salvezza e potrebbe essere per i laziali l’ultima spiaggia”.

 

Fonte FC INTER NEWS

Print Friendly, PDF & Email