Inter – Cagliari 1 – 2, note di gara

La doppietta di Melchiorri nella ripresa ribalta il vantaggio iniziale dei nerazzurri di Joao Mario…

MILANO – Nerazzurri nuovamente di scena a San Siro per la ripresa del campionato dopo la sosta delle Nazionali per l’ottava di campionato. L’Inter parte forte e mette subito pressione al Cagliari, che si fa vedere dalle parti di Handanovic sugli sviluppi di un corner che Ceppitelli ben pressato da Perisic non riesce a girare in porta. Al 10′ grande azione sulla destra: tacco di Perisic, Banega chiude l’uno-due lanciando in profondità il croato che di prima prova a trovare Icardi con un cross teso, ma Bruno Alves in spaccata salva la situazione. Nerazzurri sempre pericolosi negli ultimi 20 metri. In due occasioni Banega e Perisic non riescono a trovare però la deviazione decisiva.

Il solito Perisic si procura un calcio di punizione dal lato corto dell’area di rigore con l’ennesima percussione sulla sinistra al 21′: sul pallone va Banega, Storari respinge, sugli sviluppi Candreva entra in area dalla destra saltando secco Murro, ma crossa troppo sul numero 30 sardo che si salva senza patemi. Al 24′ l’assistente di porta Rizzoli segnala un contatto tra Bruno Alves e Icardi e assegna il calcio di rigore, ma il capitano calcia a lato. Inter ancora in avanti al 30′: ripartenza orchestrata da Icardi e Banega, Candreva vola sulla destra e crossa sul secondo palo dove Joao Mario prova il destro al volo, fuori misura. Cinque minuti dopo altra azione manovrata dalla destra dei nerazzurri, il pallone arriva sui piedi di Perisic che scarica un sinistro dal limite respinto da Pisacane. 38esimo: ancora Inter, stavolta con Candreva dai 25 metri, Storari blocca a terra dopo una deviazione. Cinque minuti dopo, più o meno dalla stessa posizione, ci prova Joao Mario ma con identica sorte.

Si riparte con gli stessi 22 in campo e con l’Inter ancora in avanti, anche se la prima occasione è un contropiede per gli ospiti con il tiro a giro di Di Gennaro che finisce largo alla destra di Handanovic. Due minuti dopo è ancora Inter con Ansaldi che trova l’imbeccata per Joao Mario, tiro-cross dal lato corto dell’area ma ad anticipare Perisic arriva come un fulmine Pisacane. Nonostante tutto l’occasione più grossa è degli ospiti: prima Melchiorri cerca la potenza, poi Sau tiro a giro, ma in tutte e due le occasioni è straordinario Handanovic. Al 55′ nerazzurri finalmente in vantaggio: cross dalla sinistra di Perisic, sinistro di Joao Mario respinto da Storari ma il portoghese è il più lesto di tutti e infila la porta degli ospiti in spaccata. Due minuti dopo però è ancora Di Gennaro a farsi vedere dalle parti di Handanovic, che si fa trovare ancora una volta pronto e respinge con i pugni.

Inter che si riaffaccia al 70′ con Icardi, che però di testa su cross di Ansaldi non inquadra la porta, ma un minuto dopo il Cagliari pareggia: Melchiorri controlla in qualche modo con il tacco nel cuore dell’area interista e poi col sinistro trafigge imparabilmente Handanovic. All’81esimo ancora Melchiorri va ad un passo dal raddoppio, raccogliendo sul secondo palo un cross di Isla: colpo di testa che sibila alla sinistra di Handanovic. All’85 arriva il vantaggio del Cagliari. Cross dalla destra di Melchiorri, deviato dalla schiena di Murillo che manda fuori tempo Handanovic, che nel tentativo di recuperare la posizione non può evitare che il pallone entri in rete. Inter in proiezione offensiva che rischia a più riprese il contropiede degli ospiti, ma prima Borriello e poi Isla trovano solo i pugni del portiere nerazzurro.

Nei 4′ di recupero l’assedio, con tanto di Handanovic a saltare per due volte nel cuore dell’area ospite, non porta i frutti sperati e alla fine il Cagliari passa a San Siro per due a uno.

INTER-CAGLIARI 1-2
Marcatori: 55′ Joao Mario, 70′ e 85′ Melchiorri

INTER: 1 Handanovic; 15 Ansaldi (80′ Jovetic 10), 25 Miranda, 24 Murillo, 21 Santon; 17 Medel, 6 Joao Mario; 87 Candreva (72′ Eder 23), 19 Banega (59′ Gnoukouri 27), 44 Perisic; 9 Icardi.
A disposizione: 30 Carrizo, 7 Kondogbia, 8 Palacio, 33 D’Ambrosio, 55 Nagatomo, 77 Brozovic, 94 Yao, 95 Miangue, 96 Barbosa.
Allenatore: Frank de Boer

CAGLIARI: 30 Storari; 19 Pisacane, 23 Ceppitelli, 2 Alves, 29 Murru; 16 Munari (68′ Isla 3), 77 Tachtsidis, 20 Padoin; 8 Di Gennaro (77′ Barella 18), 9 Melchiorri, 25 Sau (59′ Borriello 22).
A disposizione: 1 Rafael, 13 Colombo, 4 Dessena, 24 Capuano, 26 Bittante, 32 Giannetti, 54 Salamon.
Allenatore: Massimo Rastelli

Ammoniti: Bruno Alves (25′), Joao Mario (26′), Sau (41′), Munari (61′), Tachtsidis (78′), Barella (86′)

Recupero: 0′ – 4′

Arbitro: Valeri
Assistenti: Longo, Ranghetti
IV uomo</strong>: Carbone
Addizionali: Rizzoli, La Penna{loadposition adquadrato}

{loadposition EDintorni}

 

 

Print Friendly, PDF & Email