Inter, complicato il riscatto di Joao Cancelo

Riscatto Cancelo molto complicato, necessaria cessione di un BIG?

Il riscatto di Kondogbià da parte del Valencia non sarà sufficiente per trattenere il giocatore in nerazzurro

Non sarà per nulla semplice, per l’Inter, trovare una soluzione nell’ambito dell’operazione incrociata con il Valencia che riguarda i riscatti di Joao Cancelo e Kondogbia. Quaranta i milioni di euro, che i nerazzurri devono versare nelle casse dei Taronges entro il 31 maggio per assicurarsi il terzino portoghese, non sono pochi per un club al quale Suning ha per ora imposto la politica dell’autofinanziamento totale. Sull’altro fronte, gli spagnoli dovrebbero pagare 25 alla controparte per tenersi Kondodgbià. 

Secondo la Gazzetta dello Sport,  l’eventuale cessione del mediano francese garantirebbe una limitata plusvalenza in favore del club nerazzurro – ca. 6 milioni NDR -, e quindi – in prospettiva fair play finanziario – aiuterebbe fino a un certo punto a livello di copertura dell’affare Cancelo, posto che, inoltre, non so può dare per scontato il riscatto del francese. Lo stesso club spagnolo – fa notare la rosea – è infatti costretto a fare qualche attento conto in casa di questi tempi, visto che starebbero discutendo con l’Ue riguardo a una multa da 23,4 milioni di euro.

Ecco che, quindi, in definitiva il discorso Cancelo-Inter diventa consequenziale: in assenza di entrate importanti nel prossimo mercato, l’Inter avrebbe di fatto una sola via sicura per portare a casa il portoghese senza entrare in collisione con l’Uefa, ovvero vendere uno dei big.

Print Friendly, PDF & Email