Inter-Frosinone 3-0, le note di gara

Tris nerazzurro davanti ai 63.645 spettatori del Meazza: primi due gol interisti per il senegalese, secondo sigillo stagionale del Toro

Tris nerazzurro davanti ai 63.645 spettatori del Meazza: primi due gol interisti per il senegalese, secondo sigillo stagionale del Toro

MILANO – L’Inter riprende subito a correre. Dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali, gli uomini di Luciano Spalletti tornano al successo riscattando il ko di Bergamo di due settimane fa: davanti ai 63.645 spettatori del ‘Meazza’, i nerazzurri si impongono per 3 a 0 sul Frosinone grazie alla doppietta di Keita e al timbro del Toro Lautaro Martinez. In virtù di questo risultato, l’Inter si porta a quota 28 punti dopo 13 giornate di campionato.

L’Inter mette subito in chiaro quale sarà l’andamento del match. Al 3′ D’Ambrosio in proiezione offensiva interviene di testa sul cross di Asamoah, chiamando Sportiello alla prima parata della serata.

Cinque minuti dopo, Keita impegna ancora il portiere avversario con un destro a incrociare, poi è Lautaro a staccare da buona posizione sul morbido cross di Politano senza però inquadrare lo specchio della porta.

Già al 10′ i nerazzurri sbloccano il risultato: El Toro appoggia di tacco per Keita, che disorienta Zampano e trafigge Sportiello con un perfetto sinistro rasoterra, trovando così il primo sigillo personale in maglia interista.

Al 23′ è ancora Lautaro a rendersi pericoloso con una potente conclusione da circa venti metri, deviata in angolo da Sportiello.

Il Frosinone prova a farsi vedere dalle parti di Handanovic al minuto 31, con un destro dal limite di Chibsah che non crea comunque problemi al portiere sloveno.

L’Inter torna a premere: al 36′ un cross teso da destra di Keita non trova la testa di Lautaro per pochi centimetri, mentre al 41′ Sportiello blocca a terra una girata di Skriniar ben servito in area da Borja Valero.

L’ultima occasione della prima frazione di gioco è per Nainggolan che, ben appostato al limite dell’area ciociara, lascia partire un potente destro al volo, spettacolare ma impreciso.

Si va così al riposo con i nerazzurri in vantaggio per 1 a 0.

La ripresa comincia con l’Inter sempre in avanti: al 48′ un vivace Politano lascia partire un violento sinistro dalla distanza che termina non lontano dal palo.

Brivido al 53′: sul cross dalla sinistra di Beghetto, Ciofani anticipa De Vrij di testa ma Handanovic è reattivo e respinge coi piedi. Il raddoppio nerazzurro si concretizza al 57′: cross di Keita dalla destra e stacco aereo vincente di Lautaro, in gol a San Siro per la seconda volta.

Il Frosinone cerca di reagire con una conclusione dal limite di Chibsah, anche stavolta bloccata agevolmente da Handanovic. Da qui in poi, il match si trasforma in un vero e proprio monologo nerazzurro: nel giro di cinque minuti ci provano due volte Lautaro e due volte Politano, trovando sempre la risposta di Sportiello.

Spalletti manda in campo Joao Mario e Icardi (al posto rispettivamente di Nainggolan e Lautaro) appena prima del terzo gol: al minuto 82′ Politano taglia tutto il campo prima di servire Keita che, a tu per tu col portiere ciociaro, porta il risultato sul 3-0.

San Siro applaude con convinzione e premia con una standing ovation l’uscita dal campo di Politano, sostituito da Candreva.

Proprio il neoentrato sfiora il gol appena prima del 90′, con un colpo di testa in tuffo fuori di pochissimo sul cross morbido di Borja Valero.

Dopo tre minuti di recupero, arriva il fischio finale: Inter-Frosinone si chiude sul 3 a 0.

Adesso subito testa ai prossimi impegni: siamo attesi da un trittico di trasferte durissime contro Tottenham, Roma e Juventus, per affrontare le quali servirà la migliore Inter possibile.

Ora e sempre: #ForzaInter!

INTER-FROSINONE 3-0
Marcatori: 10′ Keita (I), 57′ Lautaro (I), 82′ Keita (I)

INTER: Handanovic; 33 D’Ambrosio, 6 De Vrij, 37 Skriniar, 18 Asamoah; 5 Gagliardini, 20 B. Valero; 16 Politano (83′ 87 Candreva), 14 Nainggolan (71’15 J. Mario), 11 Keita; 10 Lautaro (77′ 9 Icardi)
A disposizione: 27 Padelli, 8 Vecino, 13 Ranocchia, 23 Miranda, 44 Perisic
Allenatore: Luciano Spalletti

FROSINONE: 57 Sportiello; 6 Goldaniga, 15 Ariaudo, 25 Capuano; 17 Zampano, 66 Chibsah, 24 Cassata (55′ 5 Gori), 88 Crisetig, 33 Beghetto (72′ 2 Ghiglione); 9 Ciofani, 89 Pinamonti (77′ 29 Campbell)
A disposizione: 22 Bardi, 3 Molinaro, 4 Vloet, 8 Maiello, 11 Perica, 23 Brighenti, 27 Salamon, 31 Besea, 32 Krajnc
Allenatore: Moreno Longo

Ammoniti: Crisetig (F), Asamoah (I), Beghetto (F), Cassata (F)

Recupero: 1′ + 3′

Arbitro: Pairetto
Assistenti: Di Vuolo, Rocca
IV uomo: Ghersini
Addetti VAR: Mariani, Longo

Print Friendly, PDF & Email