Inter – Juventus 2 – 3, il nostro simulatore VAR

Il nostro simulatore VAR

Inter sfortunata: gli episodi chiave girano tutti in favore della Juve, sarà un caso?

Primo gol di Douglas Costa, 13° minuto: Quadrado le mette morbida da destra verso sinistra dove è appostato Douglas Costa. Ad immagine aperta pare che il brasiliano della Juventus sia già in posizione di off side nel momento in cui Quadrato crossa, quindi non c’è bisogno di nessun ulteriore tocco di Matuidi, purtroppo l’immagine aperta non è sufficientemente trattabile ed il risultato non dà certezza, ma il dubbio resta: 
1. Il momento in cui Douglas Costa sta per calciare lascerebbe il dubbio che si trovi in posizione di fuorigioco…

Lo juventino ha calciato: la posizione di Candreva ora lo tiene in gioco, ma Candreva è entrato in opposizione al tiro con un takle scivolato, una scivolata di almeno 2 metri, quindi, molto probabilmente la posizione iniziale era di fuorigioco, già dal momento del cross di Quadrado. Cancelo alza chiaramente la mano per richiedere l’intervento dell’arbitro. Orsato convalida, ma gli addetti al VAR lo richiamano. Perchè? Lungo ed inutile esame delle immagini VAR: Orsato convalida. Non siamo certi della posizione di off side, ma vista dall’immagine aperta, partendo dal momento dal cross di quadrado sembrerebbe in off side, l’eventuale tocco di Matuidì ininfluente: se la posizione è off side in partenza del cross, che importa un secondo tocco di Matuidì? 

2. 17° minuto: bruttissima e pericolosa entrata di Vecino su Mandzukic, noi non abbiamo bidoni di spazzatura al posto del cuore e riconosciamo meritata l’espulsionedi Matias Vecino.

L’entrata di Vecino è davvero brutta e causa una brutta ferita allo Juventino. Non discutiamo l’espulsione.

3° 15° minuto del secondo tempo, l’Inter ha già ribaltato il punteggio e conduce per 2 – 1, Pianic, già ammonito “assalta” Rafinha: lo colpisce con una ginocchiata al fianco sinistro ed una manata al volto. Facciamo notare che Pianic è già stato ammonito, che il prode arbitro Orsato è a meno di 3 metri dall’azione e che l’entrata di Pianic su Rafinha meriterebbe probabilmente il rosso diretto, ma siamo generosi e optiamo per il giallo, che in ogni caso comporterebbe ugualmente la giusta punizione per lo Juventino: l’espulsione. Probabilmente 10 contro 10, con l’Inter in vantaggio 2 – 1 sarabbe stata altra partita, ma il prode Orsato dimentica di avere cartellini e Pianic esce solo quando lo Richiama il suo allenatore. 

La schifezza delle schifezze Orsato la compie convalidando, senza nemmeno interpellare il VAR, un gol di Matuidi… in fuorigioco di almento 2 metri… Fortunatamente dal VAR lo chiamano avvertendolo che che questa “cazzata” era troppo grossa per passare inosservata, lo chiamano e fortunatamente il gol che avrebbe chiuso la partita, erano i primi minuti del secondo  tempo e l’Inter sullo 0-2 avrebbe sicuramente mollato….

Ma va bene così… abbiamo perso, la qualificazione UCL è ormai molto lontana, anche se la matematica dice ancora che no!  Siamo abituati a queste stranezze e proseguiamo per la nostra strada, come dirà Spalletti a 3 emittenti televisive”Orsato è un buon arbitro”. benedire o maledire dopo il triplice fischio finale è inutile no?

Amala!

{loadposition adorizzontale}