Home La Settimana Inter-Lugano 5-0: in gol Dalbert, Lautaro e Lukaku

Inter-Lugano 5-0: in gol Dalbert, Lautaro e Lukaku

Al Centro Sportivo Suning vittoria in amichevole nel primo appuntamento del pre-campionato

Inter-Lugano 5-0: in gol Dalbert, Lautaro e Lukaku

Al Centro Sportivo Suning vittoria in amichevole nel primo appuntamento del pre-campionato

Inter-Lugano 5-0: in gol Dalbert, Lautaro e Lukaku. Inizia con cinque gol il pre-campionato nerazzurro, che come nella passata stagione prende il via con un’amichevole contro il Lugano, squadra della serie A svizzera. Al Centro Sportivo Suning sono i gol di Dalbert, Lautaro (2), Lukaku e un’autorete a fissare il 5-0 con il quale la squadra di Antonio Conte dà il via alla rincorsa verso il primo impegno ufficiale, in programma sabato 26 settembre contro la Fiorentina.

25 giorni dopo la sfortunata finale di Colonia l’Inter torna in campo e scopre per la prima volta Achraf Hakimi e Aleksandar Kolarov, alla loro prima uscita in nerazzurro. Conte ha avuto l’opportunità di schierare due formazioni, una per tempo, in questo primo test pre-stagionale.

Tra gli undici scelti da Antonio Conte per il fischio iniziale del match ci sono due novità rispetto alla passata stagione: riguardano entrambe le fasce, con Dalbert a sinistra – rientrato dal prestito alla Fiorentina – e il nuovo acquisto Hakimi sulla destra. Per il resto, confermato l’impianto di gioco del 3-5-2, con il Lugano subito in balia della grande capacità nerazzurra nello sfruttare le corsie laterali. La squadra svizzera, che sabato debutterà in Super League contro il Lucerna, va subito sotto dopo 4′ e a confezionare il vantaggio interista è proprio la coppia di esterni: volata di Hakimi sulla destra, tocco sporcato dal portiere e Dalbert freddo e bravo e depositare al volo il pallone in rete per l’1-0. Il primo gol stagionale porta dunque la firma del brasiliano, mentre un anno fa, a Lugano, era stato Stefano Sensi a battezzare la pre-season nerazzurra.

Inter-Lugano | Hakimi in azione

Il colpo iniziale non abbatte la squadra di Jacobacci, fiera e decisa nel voler dimostrare di non essere solo uno sparring partner. La partita è vera, nonostante il ritmo dei nerazzurri sia, per forza di cose, non forsennato. Allora il Lugano prova a pungere dalle parti di Handanovic: lo fa per due volte in maniera molta pericolosa, con situazioni analoghe. Prima Gerndt, poi Bottani incrociano il sinistro rasoterra: fuori il primo tentativo, sul palo il secondo. Due segnali importanti in una prima frazione nella quale Barella deve lasciare il posto ad Agoumé dopo un contrasto e una botta al braccio. Il ritornello che mette più in difficoltà la squadra svizzera è sempre quello che, grazie ai sapienti cambi di gioco, trova lo smarcamento sul lato opposto di Hakimi. Al 36′ l’Inter va in gol per due volte in meno di 60 secondi, due reti che danno la mazzata definitiva al match.

Il 2-0 arriva proprio grazie ad una giocata di Hakimi, che mette in mezzo un pallone rasoterra deviato nella propria porta da Kecskes. Pallone a centrocampo giocato dal Lugano, immediatamente recuperato da Sanchez: volata indisturbata, assist al bacio per Lautaro e destro vincente. 3-0 che prima dell’intervallo si trasforma in 4-0, ancora sull’asse Sanchez-Lautaro: il cileno punta la difesa avversaria e serve l’argentino, abile con una finta e un tocco di sinistro a battere Osigwe.

Inter-Lugano | Lautaro segna il gol del momentaneo 4-0

Nella ripresa Conte cambia tutti gli effettivi: prima apparizione in nerazzurro per Kolarov, con la maglia numero 11, da terzo di sinistra nella difesa a tre. L’avvio di secondo tempo vede subito Lukaku molto attivo su tutto il fronte offensivo, in coppia con Salcedo. Proprio il belga si procura un rigore che batte con precisione per il 5-0. La ripresa si mette quindi su binari di assoluta tranquillità per l’Inter che inizia un lavoro di possesso palla profondo e che nega ogni possibilità al Lugano di imbastire manovre pericolose come quelle del primo tempo.

Lukaku va in gol ma a gioco fermo, Perisic e Young sono molto coinvolti sulle fasce. Anche il Lugano cambia molto per un match che cala di intensità con lo scorrere del tempo. La prima uscita stagionale dell’Inter si chiude così con il 5-0 ai danni della squadra svizzera.

Inter-Lugano | Lukaku in azione

Il prossimo appuntamento per la squadra di Conte sarà l’allenamento congiunto con la Carrarese in programma venerdì 18 alle 17 sempre al Centro Sportivo Suning. Poi, sabato, l’amichevole a San Siro alle 18 contro il Pisa.

INTER-LUGANO 5-0 | IL TABELLINO

Formazione primo tempo 
INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 13 Ranocchia, 95 Bastoni; 98 Hakimi, 23 Barella (32 Agoumé 21′), 12 Sensi, 5 Gagliardini, 29 Dalbert; 7 Sanchez, 10 Lautaro.

Formazione secondo tempo 
INTER (3-4-1-2): 97 Radu; 33 D’Ambrosio, 6 de Vrij, 11 Kolarov; 15 Young, 77 Brozovic, 44 Nainggolan, 14 Perisic; 24 Eriksen; 9 Lukaku, 19 Salcedo.

A disposizione: 27 Padelli, 30 Esposito, 31 Pirola.
Allenatore: Antonio Conte.

LUGANO: 58 Osigwe (76 Soldini 65′), 3 Guerrero (29 Jovanovic 65′), 4 Kecskes (6 Covilo 46′), 5 Maric (47 Selasi 63′), 10 Bottani (23 Ardaiz 46′), 11 Holender (79 Sefraj 65′), 14 Sabbatini (95 Manicone 65′), 16 Lavanchy (80 De Queiroz 65′), 19 Gerndt (8 Lungoyi 46′), 22 Guidotti, 24 Lovric (88 Centinaro 65′).
Allenatore: Jacobacci.

Marcatori: 4′ Dalbert, 36′ autogol Kecskes, 36′ e 43′ Lautaro, 47′ Lukaku su rig.

Arbitro: Abdoulaye Diop.
Assistenti: Cucinotta, Marotti.

Immagini  testo sito ufficiale F.C. Internazionale