Inter – Napoli 2 – 0, note di gara

Inter – Napoli  2 – 0  Note di gara – Tutto nel primo tempo: Icardi apre le marcature al 4′, Brozovic raddoppia in chiusura di frazione. L’Inter sale a quota 61 punti in classifica.

Tutto nel primo tempo: Icardi apre le marcature al 4′, Brozovic raddoppia in chiusura di frazione. L’Inter sale a quota 61 punti in classifica
MILANO – San Siro vestito a festa per il big match della 33^ giornata di Serie A TIM 2015/2016: sono quasi 60.000 gli spettatori accorsi al ‘Meazza’ per la sfida al Napoli. Mancini sceglie un 4-3-3 con Icardi, Perisic e Jovetic davanti, Brozovic, Medel e Kondogbia a centrocampo e D’Ambrosio, Miranda, Murillo e Nagatomo davanti ad Handanovic.
Quattro minuti e l’Inter passa subito in vantaggio: Medel scavalca la difesa e trova Icardi nel cuore dell’area, controllo volante del capitano con il destro e mancino morbido che scavalca Reina e si infila in fondo alla rete. Reazione immediata degli azzurri: cross teso dalla sinistra di Strinic e Miranda deve intervenire in spaccata per liberare l’area. Match spezzettato in avvio, gli ospiti si guadagnano due calcio di punizione dal lato corto dell’area ma senza conseguenze. Il Napoli prova a correre sulle fasce con Callejon da una parte e Insigne dall’altra, ma gli esterni nerazzurri contengono bene. La prima parata di Handanovic arriva al 23′ su un destro dalla distanza di Hamsik, lo sloveno ci mette i pugni.
Ancora Handanovic chiamato all’azione al 29′: stavolta a Allan a provarci da fuori, il tiro è potente ma centrale e il numero 1 alza sulla traversa. Quattro minuti dopo Gabbiadini si procura una punizione dai 25 metri su una ripartenza veloce orchestrata da Strinic. Sul pallone va lo stesso Gabbiadini, ma il mancino dell’attaccante azzurro si infrange sulla barriera. Prosegue la spinta degli ospiti: filtrante di Allan a cercare Gabbiadini, stavolta è Murillo in scivolata a mettere fuori. Reazione Inter tra il 35′ e il 39′. Prima Nagatomo centra per Medel, il destro al volo è respinto da Koulibaly; poi Icardi scatta sul filo del fuorigioco, serve a rimorchio Jovetic ma il sinistro del montenegrino è preda facile per Reina; infine Brozovic dalla destra trova il connazionale Perisic sul secondo palo, ma il colpo di testa in tuffo dell’esterno nerazzurro finisce largo di pochissimo.
San Siro spinge e al 44′ arriva il raddoppio: ripartenza in verticale con Jovetic che serve Icardi, esterno al volo per l’accorrente Brozovic che controlla in corsa, entra in area e batte ancora una volta Reina.
Dagli spogliatoi rientrano gli stessi 22 del primo tempo. Ritmi altissimi fin dai primi minuti: l’azione più pericolosa la imbastiscono Hamisk e Callejon, con lo spagnolo che prova il destro al volo da posizione defilata e sfiora il palo. La risposta dell’Inter è in un’azione che parte dalla destra con Jovetic, si sviluppa al limite dell’area con la sponda di Icardi per l’attaccante montenegrino che allarga su Perisic, ma il cross del croato è chiuso in angolo. Sugli sviluppi del corner Murillo prende il tempo a tutti ma non centra lo specchio della porta. Grande occasione per il 3-0 al 60′: malinteso tra Reina e Albiol, il pallone arriva sui piedi di Jovetic che dal limite dell’area prova il pallonetto, Koulibaly in ripiegamento salva di testa sulla linea.
Il primi cambi di Roberto Mancini sono Biabiany e Melo per Kondogbia e Jovetic, che escono tra gli applausi di San Siro. Nell’ultimo quarto d’ora i nerazzurri abbassano il ritmo e il Napoli sembra non avere più la forza per pungere. Il tecnico nerazzurro concede l’abbraccio del suo pubblico anche a Mauro Icardi, che lascia il posto a Palacio a due minuti dall’indicazione del recupero.
Finisce al 94′: l’Inter batte 2-0 il Napoli e sale a quota 61 in classifica. I nerazzurri torneranno in campo mercoledì sera a Genova contro i rossoblù nell’ultimo turno infrasettimanale.
INTER-NAPOLI 2-0
Marcatori: Icardi (4′), Brozovic (44′)
INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 55 Nagatomo; 77 Brozovic, 17 Medel, 7 Kondogbia (68′ Biabiany 11); 10 Jovetic (76′ Felipe Melo 83), 9 Icardi (44′ Palacio 8), 44 Perisic.
A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 5 Jesus, 12 Telles, 21 Santon, 22 Ljajic, 23 Eder, 27 Gnoukouri, 97 Manaj.
Allenatore: Roberto Mancini
NAPOLI: 25 Reina; 2 Hysaj, 33 Albiol, 26 Kouibaly, 3 Strinic (50′ Ghoulam 31); 5 Allan, 8 Jorginho (74′ El Kaddouri 77), 17 Hamisk; 7 Callejon, 23 Gabbiadini, 24 Insigne (50′ Mertens 14).
A disposizione: 1 Rafael, 22 Gabriel, 6 Valdifiori, 11 Maggio, 18 Regini, 19 Lopez, 21 Chiriches, 88 Grassi, 94 Chalobah.
Allenatore: Maurizio Sarri
Ammoniti: Nagatomo (14′), Jorginho (22), Murillo (33′), Perisic (41′), Albiol (55′), Kondogbia (61′), Mertens (73′)
Recupero: 1′ – 4′
Arbitro: Rocchi
Assistenti: Padovan, Manganelli
IV uomo: Crispo
Assistenti addizionali: Orsato, Damato