Inter-Roma 1-1 le parole di Spalletti sul sito ufficiale ed in conferenza stampa

Le dichiarazioni di Luciano Spalletti dopo il pareggio per 1-1 contro la Roma

Spalletti sereno dopo il pareggio con la sua ex squadra

Le dichiarazioni di Luciano Spalletti dopo il pareggio per 1-1 contro la Roma

Inter-Roma 1-1 le parole di Spalletti sul sito ufficiale ed in conferenza stampa

MILANO – Si chiude in parità il posticipo della 33^ giornata di Serie A tra Inter e Roma. A San Siro un gol per tempo, con Perisic che nella ripresa rimette il match in equilibrio dopo il vantaggio di El Shaarawy nel primo quarto d’ora di gara: “Abbiamo avuto tante occasioni, ma abbiamo anche lasciato troppi spazi – ha esordito Luciano Spalletti ai microfoni di Skynel post partita -. Attaccando tanto non siamo riusciti a rimanere ordinati, quindi alla fine il pareggio è giusto. Per come si era messa la partita, l’1-1 può andare bene anche perché la Roma si è chiusa molto dopo il vantaggio e quando riparte è pericolosa con le caratteristiche dei suoi giocatori”.

 

“Nel secondo tempo siamo stati più ordinati e abbiamo avuto maggiore pazienza, facendo girare la palla con meno frenesia e più maturità. Non era facile perché il rischio era di fare ancora più confusione per voler trovare in fretta il gol. Abbiamo scavato piano piano, trovando poi lo spazio giusto per l’1-1. Se fossimo stati un po’ più precisi, avremmo potuto fare di più. Abbiamo perso troppi palloni per essere l’Inter. Volevamo vincere, perché quella deve essere sempre la nostra intenzione ma per come si era messa la partita è un risultato prezioso”.

In chiusura parole d’elogio ai microfoni di Inter TV per la prestazione di Borja Valero: “Ha fatto una grande partita in mezzo al campo, facendo molto bene entrambe le fasi di gioco”.

Spalletti in conferenza stampa:

Concluso il giro di interviste mediatiche, Luciano Spalletti arriva nella sala stampa dello stadio Meazza per un ulteriore commento dell’esito della partita contro la Roma.  Le parole del tecnico nerazzurro:

Quanto vi avvicina questo risultato all’obiettivo Champions?
“Lascia le cose invariate dal punto di vista del risultato, magari c’è una partita in meno ma in casa è sempre meglio vincere”.

In questo momento Lautaro è la prima scelta in attacco?
“Si è allenato bene, stava bene. E’ un calciatore che ha potenzialità, magari vedendo che la partita gradualmente va ad essere presa più in mano avere una punta d’area come Mauro diventa più importante. Quindi ho fatto questa scelta”.

E’ d’accordo sulla grande prestazione di Borja Valero in regia?
“Non solo come costruzione, ma anche in fase difensiva ha fatto una grande partita”.

Ha visto il pericolo di potersi sbilanciare. La Roma però sembrava impaurita:
“Lautaro era rientrato con un infortunio grave e si è messo a stretchare, perché fargli correre il rischio di fargli fare male. Quello che poteva essere fatto era mettere Keita e probabilmente Joao Mario sull’esterno. Avrei potuto farlo, ma allo stesso modo Politano ha fatto faticare un po’ in fase difensiva Kolarov che pensavo concedesse qualcosa. Ogni volta che si costruiva si andava a sinistra perché Asamoah costruiva bene e non siamo stati mai in grado di scatenare a destra”.

FcIN – Nainggolan ha fatto un po’ di fatica stasera. Problema fisico, tattico o psicologico?
“Non so che problema fosse. Chiaro che sono d’accordo, ha fatto poco”.

Nainggolan è apparso bloccato, mentre Perisic ha avuto una reazione. Come se lo spiega?
“Male, perché lui ci teneva. Si è allenato bene, poi il sistema emotivo, la condizione mentale ti dà l’effetto contrario. L’ho lasciato a fine primo tempo per vedere se poteva fare un secondo tempo differente, per capire se poteva dargli dei vantaggi l’intervallo”.

Il Nerazzurro, l’unico vero quotidiano dei tifosi interisti!