Inter-Udinese 1-0, le pagelle dei nerazzurri

Partita difficile per molte ragioni, nonostante l’avversario modesto. La prestazione non è stata per certo esaltante, ma i tre punti sono pesanti.

Handanovic 6: L’Udinese pensa solo a difendersi e lui si gode una serata di tranquillità. Inoperoso.

Vrsaljko 6,5: Primo tempo molto positivo con tante incursioni sulla fascia e alcuni bei cross depositati in mezzo all’area affollata solo da difensori friulani. Cala alla distanza.

Skriniar 6: Non deve fare molta fatica stasera, visto che Nicola non schiera di fatto punte e quelle che schiera pensano solo a difendere.

DeVrji 6: Anche per lui serata di relax dopo un periodo piuttosto intenso. Ci voleva.

Asamoah 6: Spinge anche lui come Vrsaljko soprattutto nel primo tempo e mette in area diversi palloni ma con meno qualità del croato.

Brozovic 6: Le sta giocando tutte ed è stanco. Nella ripresa si lascia prendere in mezzo in qualche ripartenza, per il resto gioca una partita concreta badando al sodo. In questo momento è la cosa migliore.

Borja Valero 5,5: L’Inter fatica a trovare spazi e lui cerca per tre volte dal limite la conclusione personale con scarsissimi risultati. Non è proprio un goleador quindi è meglio se passa la palla.

Joao Mario 6,5: Il migliore del centrocampo, gioca tanti palloni, tutti con grande tecnica. Un giocatore così è mancato, eccome, in Champions, speriamo che trovi anche la continuità, qualità fino ad ora per lui cosa sconosciuta.

Keita 6: Un buon destro nel primo tempo e un bell’assist per Icardi nel secondo. Non tantissimo, ma una sufficienza ci sta. Un po’ generosa a dire il vero.

Politano 6,5: Corre sempre, salta l’uomo e mette tantissimi palloni col suo sinistro in area, peccato che ci siano solo maglie bianconere. Grande qualità, giocatore in continua crescita con ampi margini di miglioramento.

Icardi 7: Non è mai facile trasformare un rigore, figuriamoci in una serata come questa, a 15 minuti dalla fine, in una partita bloccata contro una squadra di bassa classifica e dopo l’eliminazione dalla Champions. Lui va sul dischetto e come se nulla fosse scodella il cucchiaio della vittoria.

Lautaro 5,5: Entra con tanta voglia ma con poca lucidità, sia quando è in fase di possesso palla e non riesce quasi mai a tenerla, sia in fase difensiva quando commette alcuni falli ingenui che regalano palle inattive all’Udinese.

Perisic 6: 20 minuti di sacrificio nel gestire il vantaggio, si preoccupa più di ripiegare che di offendere. Se vuole un posto da titolare se lo deve guadagnare anche lui, speriamo lo abbia capito.

Naingollan SV (parso ancora un po’ molle negli ultimi 10 min)

Spalletti 6,5 (di incoraggiamento): L’abbiamo spesso criticato per il suo scarso coraggio, oggi mette in campo 4 punte contemporaneamente e viene premiato dal rigore che decide la partita.

Print Friendly, PDF & Email