L’Inter gioca da sola. Cala il poker contro il Cagliari e scavalca Roma e Lazio

Cancelo, Icardi, Brozovic e Perisic trascinano l’Inter al terzo posto

 

Cancelo, Icardi, Brozovic e Perisic trascinano l’Inter al terzo posto

Per una notte l’Inter scavalca Roma e Lazio e vede più vicina la qualificazione alla Champions. L’Inter aveva racimolato solo due punti nelle ultime tre partite. Contro il Cagliari non c’è mai stata partita e dopo il primo gol di Cancelo tutto è apparso facile agli uomini di Spalletti. Il Cagliari, a conti fatti, non ha mai opposto una resistenza seria, è apparsa troppo arrendevole, quasi svagata. Non si ha memoria di azioni significative da parte dei sardi. Nessun tiro verso la porta difesa da Handanovic che ha potuto trascorrere una serata in completo relax. Spalletti resuscita la difesa a quattro facendo arretrare Cancelo.

Posiziona Karamoh sulla linea dei trequartisti, esattamente sulla destra. Il Cagliari senza gli squalificati Cigarini e Barella perde molto del suo potenziale offensivo e si adatta a vivere una giornata interlocutoria sulla strada che dovrà portarla alla salvezza. Partita subito in discesa per l’Inter; al 3’ è sufficiente un tiro-cross di Cancelo per seminare paura nella difesa rossoblù. Icardi è furbo e con un astuto movimento disorienta e inganna il portiere Cragno che lascia scorrere il pallone in rete.

Il Cagliari non reagisce e neanche ci prova. I nerazzurri spingono molto sulla fascia sinistra dove sono in grado di far scaturire i pericoli maggiori per i giocatori cagliaritani. La partita è dominata in lungo e in largo dagli interisti. Karamoh, Gagliardini e Rafinha hanno tutti la palla giusta per regalare il raddoppio all’Inter ma non ne sanno approfittare.

La felice giornata interista è rovinata dall’Infortunio di Gagliardini che deve uscire in barella al 36’. È solo una parentesi, spiacevole, in mezzo ad una gara che l’Inter gestisce e comanda. Senza sbavature ma finalmente in modo logico e attento. Al 49’ l’Inter si scopre finalmente concreta. Karamoh verticalizza per Rafinha che con un colpo di tacco trova Icardi. L’argentino non si lascia pregare due volte e scarica in rete il pallone del 2-0. 25 reti sino adesso per il bomber nerazzurro sono lì a sancire la stagione più prolifica dell’attaccante interista. L’Inter si diverte e fa spettacolo. Una grande giocata di Brozovic, al 60’, permette all’Inter di portare il bottino sul 3-0; il regista croato vince un contrasto e appena entrato in area, disegna un perfetto destro a giro che non lascia scampo al portiere Cragno. Perisic, al novantesimo, fa poker con un bel sinistro da fuori. L’Inter torna a battere il Cagliari a San Siro dopo quasi 7 anni.

Amala!