L’Inter si sbarazza del Verona e insegue la Roma al terzo posto.

L’Inter sembra ci abbia preso gusto.

 

L’Inter sembra ci abbia preso gusto.

Dopo le cinque sberle rifilate alla Sampdoria, la squadra di Spalletti si diverte anche contro il Verona segnando tre reti. E senza subire gol. I nerazzurri riducono le distanze dalla Roma e con il recupero di mercoledì, contro il Milan, puntano dritti al terzo posto. Sono sufficienti appena trentotto secondi ai nerazzurri per indirizzare la gara verso i binari giusti. L’assist dalla rimessa laterale è di Perisic che mostra velocità di pensiero nell’accorgersi di Icardi pronto al guizzo conclusivo; l’argentino, scaltro e astuto nel rubare il tempo agli avversari forse ancora alla ricerca della migliore disposizione in campo, fa partire un diagonale che non lascia scampo al portiere avversario. Partita in salita per i veneti e Spalletti applaude. Del resto Mauro Icardi mostra subito coerenza con i propositi annunciati poco prima che iniziasse la partita del Meazza. “Voglio continuare, con questi colori, a segnare e vincere”, ha detto Maurito per festeggiare i cento gol con la maglia nerazzurra. Anche Rafinha trequartista e la coppia Gagliardini-Brozovic davanti alla difesa rappresentano ormai una garanzia che prende sempre più corpo e si conferma.

L’Inter gioca sulle ali dell’entusiasmo e forte della disposizione tattica che gli è più congeniale. Ben chiusa dietro e pronta a ripartire in velocità. Se Gagliardini spreca una buona occasione Perisic ritorna quello del girone d’andata e così, ben lanciato da Brozovic, si prende gioco di Ferrari prima di punire il portiere Nicolas sul primo palo. Per il croato è il nono gol in stagione. A inizio ripresa l’Inter mette il risultato in cassaforte e assicura la partita. Sugli scudi ci sono ancora Icardi e Perisic. La difesa ospite appare piuttosto svagata e Perisic crea un assist per la punta argentina. Doppietta in partita mentre lo score totale dell’attaccante interista si fa impressionante con ben 24 reti in 25 partite. Il capitano interista arricchisce la sua doppietta con l’ennesima prova convincente in un momento della stagione che sarà determinante per i nostri destini. Dopo il 3-0 la squadra di Spalletti tira un po’ i remi in barca così Aarons va vicino alla rete. L’Inter è comunque padrona assoluta del campo e sfiora, in più di un’occasione, il quarto gol. Il Verona termina la partita in dieci per l’espulsione di Nicolas che ferma al limite dell’area Eder lanciato in porta. La chiosa finale di Mauro Icardi ai microfoni di Sky Sport, dopo il 3-0 al Verona, suona come il messaggio perfetto, da vero capitano. “Rafinha? Non penso sia un caso che con lui si vada meglio, è un giocatore che ci dà tantissimo, ci aiuta tanto con tecnica e qualità, e anche noi lo aiutiamo”.

Amala

Sandro Zedda

Print Friendly, PDF & Email