La scheda di Keita Baldè

Diao Keita Baldé, meglio noto come Keita (Arbúcies, 8 marzo 1995), è un calciatore senegalese, nato in Spagna, attaccante della Lazio e della nazionale senegalese

La scheda di Keita Baldè

Diao Keita Baldé, meglio noto come Keita (Arbúcies, 8 marzo 1995), è un calciatore senegalese, nato in Spagna, attaccante della Lazio e della nazionale senegalese

Caratteristiche tecniche:

Può giocare sia come attaccante sinistro che come ala offensiva; può essere impiegato come prima o seconda punta. Dotato di una buona corsa e di un rapido dribbling indossa spesso le vesti dell’assist-man, ma se possibile non disdegna il tiro a rete dalla corta e dalla lunga distanza, buon colpitore di testa.

La carriera in Italia:

Nell’estate del 2011 firma per il club italiano della Lazio che paga al club catalano una cifra vicino ai 300.000 euro, di cui il 10% è andato al Cornellà. Keita dovette aspettare un anno per disputare partite ufficiali con la Lazio, poiché dovette attendere la concessione della cittadinanza spagnola e quindi del passaporto comunitario. Si mise comunque in luce grazie alle sue prestazioni in occasione della Wojtyła Cup, dove mise a segno 6 gol in 4 partite. Keita ha poi trascorso la stagione 2012-2013 giocando per la Primavera della Lazio. Viene convocato dal tecnico Vladimir Petković a sedersi in panchina per alcune partite nella seconda parte della stagione, senza fare il suo esordio da professionista. Il 9 giugno 2013, con la Primavera, gioca e vince la finale “Scudetto” contro l’Atalanta Primavera, diventando così Campione d’Italia Primavera. La stagione successiva viene promosso in prima squadra e decide di vestire la maglia numero 14. Il debutto da professionista arriva il 15 settembre 2013 in occasione della vittoria casalinga per 3-0 contro il ChievoVerona, subentrando a partita in corso a Luís Pedro Cavanda.Quattro giorni dopo fa il suo esordio anche in campo internazionale, in occasione della vittoria per 1-0 nella prima partita della fase a gironi di Europa League contro il Legia Varsavia: Keita scende in campo da titolare e al 53′ realizza l’assist decisivo per il gol partita di Hernanes. Il 10 novembre 2013 sigla il suo primo gol da professionista nella partita di campionato contro il Parma, pareggiata 1-1, aprendo le marcature della partita al 50′.In occasione del Derby di Roma del 9 febbraio 2014 pareggiato per 0-0, Keita diventa il calciatore più giovane, del club biancoceleste, a scendere in campo, dal primo minuto, nella stracittadina capitolina. Il 27 febbraio successivo sigla il suo primo gol in Europa League, aprendo le marcature nel 3-3 finale contro i bulgari del Ludogorec. Pur essendo praticamente un giocatore della prima squadra biancoceleste, Keita è ancora in età da squadra primavera ed infatti, compatibilmente con gli impegni della prima squadra, viene convocato dai tecnici della Primavera, Bollini prima e Inzaghi poi. Il 9 aprile 2014 vince, pur non partecipando alla finale, la Coppa Italia con la squadra Primavera, vittoriosa dopo il doppio confronto con i pari età della Fiorentina Primavera. In questa competizione, Keita fa registrare una sola presenza e due gol, durante la semifinale di andata contro l’Inter Primavera. Conclude la prima stagione da professionista totalizzando 35 presenze dove mette a segno 6 reti. Apre la sua seconda stagione, da professionista, con la sua prima doppietta in carriera, in occasione del 7-0 rifilato al Bassano Virtus nel terzo turno di Coppa Italia. Il 29 aprile 2015, in occasione della vittoria casalinga, per 4-0, contro il Parma, torna al gol anche in campionato, ben 359 giorni dopo l’ultima rete in Serie A. Il 20 maggio 2015 perde la finale di Coppa Italia dove la Lazio viene sopraffatta dalla Juventus per 2-1. Conclude la seconda stagione con la maglia della Lazio totalizzando 29 presenze dove mette a segno 4 reti. L’8 agosto 2015, seppur non scendendo in campo, perde la Supercoppa italiana 2015, per 2-0, contro i Campioni d’Italia della Juventus. Il 18 agosto successivo disputa la sua prima partita in Champions League in occasione del turno preliminare, vinto per 1-0 grazie ad un suo gol al minuto 77, contro i tedeschi del Bayer Leverkusen. Il 20 aprile 2016 disputa la sua centesima partita con la maglia biancoceleste in occasione della sconfitta esterna, per 3-0, contro la Juventus. Conclude la stagione con un bottino di 39 presenze e 5 reti. Il 6 marzo 2017, in occasione della trasferta vinta, per 0-2, contro il Bologna, disputa la sua centesima partita in Serie A. Il 23 aprile successivo mette a segno la sua prima tripletta da professionista, in occasione della vittoria casalinga, per 6-2, contro il Palermo. Una settimana dopo mette a segno la sua prima doppietta nel Derby di Roma che permette ai suoi di imporsi, per 1-3, sulla Roma. Il 17 maggio 2017 perde la sua seconda finale di Coppa Italia poiché la sua squadra viene superata, per 2-0, dalla Juventus. Conclude la sua quarta stagione in biancoceleste con un totale di 34 presenze e 16 reti. Statistiche nel campionato italiano di Serie A: 2013 – 14: 25 presenza e 5 gol. Aggregato con coppe e competizioni europee: 35 presenze e 6 gol.

Le Statistiche:

Stagione 2013 – 14: Serie A, 25 presenza – 5 gol – Aggregato della stagione con coppe e competizioni europee: 35 presenze e 6 gol.

Stagione 2014 – 15: Serie A, 23 presenze – 1 gol – Aggregato della stagione con coppe e competizioni europee: 29 presenze e 4 gol.

Stagione 2015 – 16: Serie A, 31 presenze – 4 gol – Aggregato della stagione con coppe e competizioni europee: 39 presenze e 5 gol

Stagione 2016 – 17: Serie A, 31 presenze – 16 gol – Aggregato della stagione con coppe e competizioni europee: 34 presenza e 16 gol.

{loadposition EDintorni}