Lazio – Inter 1 – 3, le note di gara.

Andreolli, l’autorete di Hoedt e il sigillo di Eder ribaltano l’iniziale vantaggio di Keita: l’Inter torna alla vittoria.

Lazio – Inter 1 – 3, le note di gara.

Andreolli, l’autorete di Hoedt e il sigillo di Eder ribaltano l’iniziale vantaggio di Keita: l’Inter torna alla vittoria.

ROMA – Penultima di campionato in cui i nerazzurri sono ospiti della Lazio allo Stadio ‘Olimpico’. Eder sostituisce al centro dell’attacco l’infortunato Icardi, con Candreva, Brozovic e Perisic ad agire alle sue spalle.Nel primo quarto d’ora l’Inter attacca soprattutto sulla sinistra con Nagatomo e Perisic ma porta a casa solamente due corner. Il vantaggio è però della Lazio, che con Felipe Anderson al 17′ si procura un calcio di rigore che Keita trasforma nonostante Handanovic intuisca la direzione del tiro. Nell’occasione Murillo accusa anche un problema muscolare ed è costretto ad abbandonare il terreno di gioco a vantaggio di Santon.

La risposta dei nerazzurri è una galoppata di Candreva che parte dalla propria area, si fa tutto il campo e cerca il servizio al centro per Eder, anticipato al momento della conclusione volante. poco dopo la mezz’ora il pari dell’Inter arriva sugli sviluppi di un corner ancora dalla sinistra: Perisic prolunga e Andreolli con un’incornata perentoria supera Vargic per l’1-1. Cinque minuti dopo Inter in vantaggio. Cross dalla destra di Candreva, Hoedt interviene in scivolata anticipando Vargic ma infilando la propria porta. Torna a farsi vedere la Lazio con Immobile, anticipato in uscita bassa da Handanovic, e Keità, pescato però in fuorigioco al momento della conclusione dal limite. Prima dell’intervallo c’è ancora tempo per una punizione calciata da Candreva a cercare ancora Andreolli, stavolta anticipato. Sugli sviluppi ennesimo cross del numero 87 sul quale Eder in spaccata non trova la palla.

Si riparte con gli stessi 22 che hanno concluso la prima frazione e riparte forte l’Inter. trenta secondi ed Eder ruba palla, salta quattro uomini e viene steso al limite. La punizione che ne consegue, calciata dallo stesso Eder, sibila alla sinistra del palo. Al 49′ ancora l’attaccante della Nazionale vicino al terzo gol. Ripartenza di Candreva, pallone arretrato per Eder che schiaccia troppo la conclusione. Ritmi molto alti e squadre lunghe che favoriscono le ripartenze. Al 56′ Keita serve Immobile sulla corsa, destro secco che si stampa sulla traversa e Inter che resta avanti. I padroni di casa continuano nella pressione alla ricerca del pareggio e si procurano una punizione dal limite con Milinkovic al 66′: sul pallone va Biglia, la barriera respinge ma il pallone arriva a Keita. Medel contrasta lo spagnolo che va giù, per De Bello è simulazione e secondo giallo dopo quello ricevuto pochi minuti prima per un fallo su Candreva.

Spazi ancora maggiori per i nerazzurri, vicini al terzo gol al 70′ ancora con Eder imbeccato in profondità da Brozovic: l’attaccante azzurro prova il pallonetto, senza fortuna. Al 73′ Eder trova un meritatissimo gol: azione sulla destra orchestrata da Candreva e Brozovic, palla al centro per la conclusione di Perisic respinta in qualche modo sulla linea da Lombardi ma il più lesto per il tap-in è il numero 23 dei nerazzurri. Lazio che chiude in 9 per il doppio giallo anche a Lulic. Nel finale c’è spazio anche per Pinamonti e Banega, ma il risultato non cambia e senza recupero l’Inter torna alla vittoria.

LAZIO-INTER 1-3
Marcatori: Keita (18′), Andreolli (31′), Hoedt (ag. 36′), Eder (73′)

LAZIO: 55 Vargic; 13 Wallace, 3 De Vrij (58′ Basta 8), 2 Hoedt; 10 Felipe Anderson (79′ Crecco 11), 21 Milinkovic, 20 Biglia, 18 Luis Alberto (67′ Lombardi 25), 19 Lulic; 17 Immobile, 14 Keita.
A disposizione: 31 Adamonis, 41 Borrelli, 4 Patric, 11 Crecco, 15 Bastos, 37 Cardoselli, 46 Petro, 71 Tounkara, 96 Murgia, 97 Rossi.
Allenatore: Simone Inzaghi

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 24 Murillo (22′ Santon 21), 2 Andreolli, 55 Nagatomo; 17 Medel (84′ Banega 19), 5 Gagliardini; 87 Candreva, 77 Brozovic, 44 Perisic; 23 Eder (80′ Pinamonti 99).
A disposizione: 30 Carrizo, 97 Radu, 6 Joao Mario, 8 Palacio, 11 Biabiany, 20 Sainsbury, 40 Vanheusden, 94 Yao, 96 Barbosa.
Allenatore: Stefano Vecchi

Ammoniti: Murillo (18′), Hoedt (46′), Eder (47′), Keita (61′), Lulic (71′), Lombardi (80′)
Espulsi: Keita (65′), Lulic (78′)

Recupero: 1′ – 0′

Arbitro: Di Bello
Assistenti: Peretti, Alassio
IV uomo: Pegorin
Assistenti addizionali: Calvarese, Chiffi.

{loadposition EDintorni}

 

Print Friendly, PDF & Email