Le dichiarazioni di Luciano Spalletti nel post partita di Inter – Chelsea

Le dichiarazioni del tecnico nerazzurro dopo il successo per 2-1 sul Chelsea che ha chiuso la tournèe in Cina e Singapore. “La cosa importante è la squadra, non un solo giocatore”

Le dichiarazioni di Luciano Spalletti nel post partita di Inter – Chelsea

Le dichiarazioni del tecnico nerazzurro dopo il successo per 2-1 sul Chelsea che ha chiuso la tournèe in Cina e Singapore. “La cosa importante è la squadra, non un solo giocatore” 

SINGAPORE – “Per la squadra questa è una vittoria importante perché i ragazzi vengono da un campionato con risultati non positivi. Aver trovato avversari di alto livello poteva crear loro qualche apprensione, il fatto che invece abbiano giocato con personalità e sicurezza mi rende molto felice”. Luciano Spalletti commenta così la vittoria sul Chelsea, che consegna ai nerazzurri l’International Champions Cup Singapore 2017: “Abbiamo fatto tutto bene per un’ora di gioco, poi non siamo riusciti più a gestire palla per il pressing forte del Chelsea che ci ha creato problemi ad uscire. Comunque i ragazzi hanno fatto una buona partita anche se per merito dei londinesi siamo stati un po’ sulla difensiva e abbiamo perso qualche palla banale, evitabile”. Un bilancio generale sul lavoro svolto in questi giorni e sull’esperienza in Cina e Singapore: “Sono soddisfatto della serietà dei calciatori nel cercare di apprendere e della professionalità e disponibilità che dimostrano. Va migliorato qualcosa, ci vuole un po’ più di equilibrio e personalità nella gestione del pallone e dei momenti difficili, ma abbiamo giocato tante partite ravvicinate quindi i ragazzi sono ampiamente scusati sotto questo aspetto: faccio loro i complimenti anche al di là del risultato. E’ stato un torneo molto bello, una splendida esperienza. Complimenti anche all’amministrazione di Singapore per la bellezza del posto, per la vivibilità e la pulizia, siamo tutti rimasti molto impressionati”. In conclusione, alcune considerazioni sui singoli: “Jovetic? Ha avuto un problema al piede nei giorni scorsi ma oggi ha giocato molto bene e la cosa certo non mi sorprende. Trattative di mercato per Candreva? Assolutamente no, in quel ruolo non possiamo sostituirlo anche se questo mercato è imprevedibile. Perisic? E’ un giocatore dell’Inter ma la cosa più importante è la squadra, non un solo giocatore”.

{loadposition EDintorni}