L’Inter si sbarazza della Lazio con facilità

Icardi e Brozovic guidano l’Inter alla vittoria

La vera bufera su Roma ha i colori nerazzurri. Icardi più Brozovic trascinano l’Inter alla vittoria contro la Lazio. Se la vigilia lasciava presagire uno sentimento di rivincita da parte dell’undici biancoceleste, alla fine i romani incassano tre reti davanti al proprio pubblico.

Troppo forte l’Inter che offre una prestazione da grande squadra. Personalità, carattere e qualità per una compagine che Spalletti sta, gradatamente, portando a grandi livelli.

Tre punti meritati che permettono all’Inter di raggiungere il Napoli al secondo posto e vedere la capolista Juventus a sei punti.

La forza d’urto degli uomini di Spalletti è palese sin dal primo minuto. Il tecnico interpreta bene la partita; rispolvera, dopo tanto tempo, Joao Mario per piazzarlo sulla trequarti e schiera Miranda al posto dell’ex De Vrij.

Le mosse si rivelano giuste e la Lazio, al contrario, denota incapacità nel trovare le risposte adatte.

In particolare, il centrocampo nerazzurro, appare sontuoso. Brozovic agisce da regista e con Vecino e Joao Mario disegna una mediana importante.

Epic è sempre propositivo, serve palloni invitanti ai suoi compagni e conclude anche in prima persona come in occasione del secondo gol.

Una rete che permette all’Inter di respirare e che finisce con il soffocare ogni velleità laziale.

Vecino unisce sostanza e qualità ed è parte attiva in due dei tre gol. Joao Mario, infine, si rivela prezioso e duttile nel difendere ed attaccare.

Sulle fasce Politano è un pericolo costante ma anche Perisic crea danni e paure.

Nella prima frazione l’Inter mette insieme le cose migliori per regalare 45 minuti di ottimo calcio. Sfodera buone trame di gioco condite da ritmi accesi e continui.

Il risultato sono il 115esimo gol di Mauro Icardi con la maglia dell’Inter e un gran sinistro di Brozovic che punisce i sogni di risalita della Lazio.

Il tiro del croato è molto angolato; un’esecuzione perfetta.

Nel secondo tempo la Lazio cerca di rimettere in sesto la partita ma l’Inter gestisce bene il vantaggio.

La difesa dell’Inter (la migliore del campionato con soli sei gol subiti) chiude tutti gli spazi e Handanovic è un baluardo. In più, Valero, al 70’, serve a Icardi il gol del definitivo tre a zero.

L’attaccante non perdona e mette insieme una doppietta con cui suggella la partita perfetta.

Steven Zhang può così festeggiare in tribuna alla sua prima da presidente.

Amala!

Sandro Zedda

Print Friendly, PDF & Email