Luciano Spalletti: vogliamo sfidare le grandi squadre

L’allenatore dei nerazzurri in conferenza con Gagliardini: “Sarà un tour impegnativo ma è importante analizzare i giocatori nelle sfide più dure”

Luciano Spalletti: vogliamo sfidare le grandi squadre

L’allenatore dei nerazzurri in conferenza con Gagliardini: “Sarà un tour impegnativo ma è importante analizzare i giocatori nelle sfide più dure”

CHANGZHOU – Manca sempre meno all’esordio dei nerazzurri in Cina: domani alle 19.35 ora locale a Changzhou si giocherà la Dragon City Cup che vedrà l’Inter opposta allo Schalke 04. Nel giorno di vigilia, come di consueto, l’allenatore Luciano Spalletti e Roberto Gagliardini hanno incontrato i giornalisti nella sala stampa del National Stadium. A prendere la parola per primo è proprio Spalletti: “Prima di una partita si studiano delle situazioni standard, poi quando si va in campo c’è da vincere”. Dello stesso parere è anche Gagliardini: “C’è forse qualche grado in più rispetto a quanto eravamo abituati in Italia, ma qui abbiamo a disposizione tutto per allenarci e prepararci bene per queste partite”. Presenti allo stadio durante la visita della squadra che ha preceduto la conferenza anche una nutrita schiera di supporter cinesi: “Sicuramente dobbiamo ringraziarli. Abbiamo milioni di tifosi anche qui ed è sicuramente un motivo in più per fare bene in queste partite”. Il saluto ai fan arriva anche da mister Spalletti: “Se i giocatori sono famosi è merito dei tifosi, noi cerchiamo con i nostri comportamenti in campo e fuori ad attrarre persone nel nostro mondo. L’Inter è un grande Club proprio perché crea attenzione anche nei paesi lontani come la Cina”. Infine, una considerazione sulla tournée: “Sarà impegnativo sotto l’aspetto psico-fisico ma va affrontata per bene. In un certo senso è bene iniziare subito a giocare con il fuoco, noi vogliamo andare a giocare partite del genere, abbiamo quelle mire. Anche per me sarà importante analizzare i giocatori alle prese con le sfide importanti”. “Perisic? Gioca e non avendo giocato le amichevoli a Brunico giocherà anche più degli altri. Icardi si allena a parte e porterà avanti il suo programma, se e quanto inserirlo negli allenamenti della squadra sarà valutato di volta in volta. Non vogliamo assolutamente rischiare di non averlo a disposizione per l’inizio del campionato”.

{loadposition EDintorni}