Mercato Inter: gli eventuali movimenti dei difensori parte 2: i difensori centrali

La situazione entrate uscite dei ragazzi del reparto arretrato

La situazione entrate uscite dei ragazzi del reparto arretrato

Mercato Inter: gli eventuali movimenti dei difensori parte 2: i difensori centrali

I difensori centrali, lo stato dell’arte:

 

Andrea Ranocchia DC: Nasce ad Assisi il 16 febbraio 1988. Comincia la carriera nel vivaio del Bastia, prima di passare, nel 2004, nelle giovanili dell’Arezzo con cui esordisce in Prima Squadra debuttando da professionista in Serie B.

Nel 2008 viene acquistato dal Genoa e ceduto a titolo temporaneo al Bari: in Puglia il giocatore viene impiegato con continuità e contribuisce positivamente ai risultati della squadra. Coi galletti, Andrea Ranocchia esordisce in Serie A e segna il suo primo gol il 18 ottobre 2009.

Tornato al Genoa, viene poi acquistato dall’Inter nel luglio 2010: i nerazzurri scelgono di lasciare Andrea in prestito ai liguri sino a gennaio, quando viene definito il trasferimento a Milano per la seconda parte del campionato.

Negli ottavi di finale di Coppa Italia disputati proprio contro il Genoa fa il suo esordio in maglia nerazzurra, mentre il 19 febbraio segna la sua prima rete nel match vinto 1 a 0 contro il Cagliari.

Al termine della stagione vince la Coppa Italia. Il 22 novembre 2013 indossa per la prima volta la fascia di capitano, fascia che indosserà continuativamente nella stagione 2014/15 dopo l’addio al calcio giocato da parte di Javier Zanetti.

In seguito, Ranocchia si trasferisce in prestito alla Sampdoria e in Inghilterra, all’Hull City, prima del suo ritorno in nerazzurro nel giugno 2017.

Stiamo parlando di un difensore di 31 anni, con una valutazione intorno ai 3mln – 3.5 mln di Euro, in scadenza di contratto il 30 giugno 2019. Lo conosciamo bene, sicuramente esperto, ma facile alla distrazione ed al pasticcio. Chiede un rinnovo o la cessione… Lascia un po’ il tempo che trova: se rimane non sarà titolare, panchina eterna, qualche apparizione sporadica… Facciano quello che credono, non è giocatore che sposta gli equilibri.

Con Godin in entrata, Skriniar e De Vrji sui centrali dovremmo proprio essere a posto e dormire sonni tranquilli… L’unico punto oscuro potrebbe essere la cessione di Skriniar  per generare la plusvalenza che ci aprirebbe le porte della galera della UEFA… Ma non sarebbe un cessione lungimirante.

La situazione a tendere: incrociamo le dita e preghiamo non lo cedano!

 

Print Friendly, PDF & Email