Milan-Inter 2-3 l’analisi di Spalletti

La soddisfazione del tecnico nerazzurro dopo la grande vittoria nel derby: "Abbiamo dimenticato l'eliminazione di giovedì e siamo ripartiti. I complimenti vanno ai ragazzi, se lo meritano!"

La soddisfazione del tecnico nerazzurro dopo la grande vittoria nel derby: “Abbiamo dimenticato l’eliminazione di giovedì e siamo ripartiti. I complimenti vanno ai ragazzi, se lo meritano!”

Milan-Inter 2-3 l’analisi di Spalletti

MILANO – Il #DerbyMilano ribadisce ancora una volta un concetto chiaro, semplice, indiscutibile: MILANO È NERAZZURRA! Dopo la sconfitta di giovedì in Europa League, l’Inter si rialza immediatamente, con cuore e personalità, dominando la stracittadina, vinta 3-2 grazie ai gol di VecinoDe Vrij e Lautaro: “La nostra storia è chiara, siamo l’Inter, quindi è normale essere criticati dopo un’eliminazione – ha dichiarato Luciano Spalletti al termine del match -.

 

Siamo stati bravi ad eliminare subito le scorie, ripristinando quelli che sono gli atteggiamenti giusti, di squadra. Abbiamo dimenticato quello che è successo giovedì, abbiamo tirato una riga e deciso di ripartire con una prestazione diversa”.

Sulle scelte vincenti di formazione: “In realtà eravamo contati, è stato semplice (sorride, ndr). Vecino ha più gamba di Gagliardini e Brozovic, sa inserirsi e ha interpretato benissimo la gara capendo quando doveva oscurare il passaggio sul mediano basso e quando poteva approfittare dello spazio che si creava tra le linee. Ma dobbiamo dire bravo anche a Lautaro, a Politano, a Perisic, a tutti gli altri, a tutto il grupoo. Eravamo in condizioni difficili ma abbiamo fatto una prestazione da squadra. BRAVI TUTTI!” grida il Mister con forza indicando la telecamera per ringraziare i suoi ragazzi.

“Il mestiere dell’allenatore passa da queste cose qui, i ragazzi meritano i complimenti di tutti, hanno fatto una grande partita. Bisogna avere dei giocatori capaci di svoltare completamente, la differenza la fanno sempre loro. Il Milan aveva i pronostici di tutti a favore e non era facile prendere in mano la partita”. Infine sulla prestazione importante del “Toro”: “Lautaro è bravo ad attaccare la profondità, è forte di testa, ha personalità. Basta guardarlo negli occhi per capirlo. Bravissimo, ha realizzato un rigore importantissimo!”

 

Fonte sito ufficiale F.C. Internazionale

 

Print Friendly, PDF & Email