Obiettivo Champions centrato: le parole dei giocatori

Le parole a caldo dei giocatori a fine gara.

Le parole dei giocatori nel dopo gara. Convincenti?

Le parole a caldo dei giocatori a fine gara

Obiettivo Champions centrato: le parole dei giocatori

Samir Handanovic:

Protagonista assoluto. Samir Handanovic con delle parate straordinarie ha blindato la porta nerazzurra. Al termine della vittoria contro l’Empoli, il portiere sloveno ha parlato così a Inter TV: “Prima della partita mi hanno consegnato il premio di miglior portiere della stagione: dovevo confermarlo… D’altronde il portiere è in porta per parare: godiamoci questo momento ma dobbiamo puntare ancora più in alto”.

“Non abbiamo mai avuto paura, ma abbiamo provato a gestirla e abbiamo sbagliato. Succede, abbiamo sofferto e alla fine abbiamo vinto. Non conta come, ma siamo meritatamente in Champions League. Rispetto all’ultima giornata dell’anno scorso è stato un match diverso. E voglio ringraziare il pubblico, meraviglioso. Senza di loro sarebbe stato difficile, era quasi come giocare una partita di Champions. È vero, la Champions League è diversa dal campionato ma quell’esperienza ci è servita: oggi dovevamo contare solo su noi stessi, quella partita maledetta contro il PSV l’abbiamo pagata, ma oggi festeggiamo”.

“L’Empoli è tosto, si è presentato a San Siro con la voglia di vincere. La traversa? D’Ambrosioci ha salvato, non l’ho vista ma l’ho ringraziato! Per un periodo della serata eravamo in Europa League? Me lo hanno detto dopo, ma era importante vincere ed è successo”.

Samir Handanovi, il vero protagonista!

Keita Balde: Entrato ad inizio secondo tempo e in gol dopo pochi minuti. Keita Balde ha messo la firma sul successo contro l’Empoli che ha portato l’Inter in Champions League.

Al termine del match a Inter TV ha spiegato: “Era molto importante entrare e dare una scossa alla partita, i miei compagni se lo aspettavano e ho sentito la fiducia di tutti. Dovevo rispondere per me stesso e per tutti. Il gol è bello, ma l’importante è la vittoria. L’anno scorso avevo visto in TV l’ultima giornata, oggi mi godo questa vittoria: alla fine quello che conta è il risultato finale. Sono molto felice di indossare questa maglia, è stato un anno con alti e bassi ma sono contento di aver giocato con questa maglia”.

Sblocca il risultato e poi…

Radja Nainggolan: Autore del gol che porta l’Inter in Champions League. Nainggolan analizza così l’incredibile match contro l’Empoli: “Potevamo segnare di più e realizzare anche quattro-cinque reti, poi Handanovic ci ha salvato in diverse occasioni. Dovevamo vincere a tutti i costi perché le altre hanno fatto quello che dovevano e noi dovevamo pensare solo a noi stessi. Personalmente ho sempre lavorato sodo e dato il massimo, spero che i tifosi continuino a sostenerci a prescindere da chi scende in campo perché oggi ci hanno dato una grossa mano. In spogliatoio c’era euforia per la qualificazione alla prossima Champions League, ci godremo il momento e ci riposeremo un po’ per ripartire”.

Il Ninja, a tratti gioca un buon match… di tanto in tanto sparisce, è stato comunque positivo, seppur lontano dal Nainggolan che ci aspettavamo.
Il Nerazzurro, l’unico vero quotidiano dei tifosi interisti!

Fonte: sito ufficiale F.C. Internazionale

Print Friendly, PDF & Email