Palermo – Inter 0 – 1, le note di gara

I nerazzurri tornano con i tre punti anche da Palermo: decide un gol di Joao Mario nella ripresa. Espulso Ansaldi nel finale

PALERMO – Ventunesima giornata di Serie A, nerazzurri ospiti del Palermo al ‘Renzo Barbera’. Pioli opta per un 4-2-3-1 con Banega trequartista alle spalle di Icardi e linea di centrocampo con Gagliardini e Brozovic.

Subito Palermo pericoloso con una fuga sulla sinistra di Quaison, fermato col fisico all’ingresso in area da Miranda. Al 4′ altra fuga sulla destra, stavolta di Rispoli, e cross al centro per Nestorovski contrastato in corner dall’intervento in scivolata di Murillo. Ancora i padroni di casa in avanti al 10′, con Quaison bravo a svariare su tutto il fronte offensivo e cercare Nestorovski, anticipato da Brozovic. La migliore occasione però è per Icardi che al limite dell’area controlla con il petto un lancio millimetrico di Miranda, si libera di Gonzalez ma conclude troppo debolmente col mancino. Al 20′ altra grande occasione per i nerazzurri: azione manovrata dalla sinistra con Brozovic e Banega, palla al limite per Icardi che appoggia a destra per l’accorrente Candreva che calcia di destro: potente ma troppo centrale e Posavec in qualche modo respinge.

Crece la spinta dei nerazzurri, che al 26′ vanno ancora vicini al vantaggio con un gran destro di Brozovic respinto da Posavec. Sulla respinta arriva Icardi che di testa mette alto. Poco prima della mezz’ora lancio di 50 metri di Banega che pesca Perisic all’ingresso del lato corto dell’area di rigore, cross arretrato per Icardi che viene però intercettato da Rispoli. Padroni di casa sempre pericolosi nelle ripartenze con Quaison e Jajalo. Da un corner rosanero scaturisce un’altra occasione per l’Inter: Handanovic svetta e rilancia rapidamente Candreva in contropiede, tocco sulla destra per Brozovic che centra un cross teso deviato da Gazzi, ma Posavec è attento e non si fa sorprendere. L’ultima occasione del primo tempo è una punizione dal limite di Icardi, alta di poco.

Si riparte senza cambi e il primo squillo è un destro debole di Perisic che raccoglie sul secondo palo un cross di D’Ambrosio ma non riesce a indirizzare bene a rete. Il primo cambio è Joao Mario per Banega. Spinta pazzesca dei nerazzurri che collezionano occasioni e corner, ma non trovano il gol: la più clamorosa arriva su un cross dalla destra di Brozovic per Miranda che, appostato sul secondo palo, è anticipato in spaccata da Henrique con un intervento alla disperata. Al 58′ tiro a giro di Perisic, largo. Due minuti dopo Gagliardini trova un pallone splendido in profondità per Icardi, che col mancino anticipa il diretto marcatore ma non sorprende Posavec. Il vantaggio arriva al 65′: ennesimo cross dalla destra di Candreva, stavolta Joao Mario si libera bene del diretto marcatore e da due passi appoggia in rete di destro.

I ragazzi di Stefano Pioli continuano a macinare gioco e costruire occasioni (due in pochi secondi con Icardi – murato – e Brozovic che calcia alto), mentre i padroni di casa si affidano ai lanci per la velocità di Quaison. All’80esimo doppio intervento in scivolata e contrasto tra Ansaldi e Nestorovski: per Irrati è fallo dell’argentino, secondo giallo e quindi Inter in 10 nel finale. Girandola di cambi, per i nerazzurri Santon sostituisce Candreva. Ci prova allora il Palermo, con la forza dell’uomo in più e della ‘disperazione’ per i risultati provenienti dagli altri campi. Nessun pericolo per la porta di Handanovic, nerazzurri che gestiscono il vantaggio e il possesso palla fino al 95esimo e tornano da Palermo con tre punti pesantissimi.

PALERMO-INTER 0-1
Marcatori: Joao Mario (65′)

PALERMO: 1 Posavec; 15 Cionek, 12 Gonzalez, 6 Goldaniga; 3 Rispoli (77′ Diamanti 23), 25 Henrique (70′ Balogh 22), 14 Gazzi, 28 Jajalo (81 Chochev 18), 97 Pezzella; 21 Quaison; 30 Nestorovski.
A disposizione: 55 Marson, 2 Vitiello, 4 Andelkovic, 8 Trajkovski, 11 Embalo, 19 Aleesami, 27 Bentivenga, 89 Morganella, 98 Lo Faso.
Allenatore: Eugenio Corini

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 24 Murillo, 25 Miranda, 15 Ansaldi; 5 Gagliardini, 77 Brozovic; 87 Candreva (82′ Santon 21), 19 Banega (56′ Joao Mario 6), 44 Perisic (76′ Kondogbia 7); 9 Icardi.
A disposizione: 30 Carrizo, 2 Andreolli, 8 Palacio, 11 Biabiany, 13 Ranocchia, 17 Medel, 23 Eder, 55 Nagatomo, 96 Barbosa.
Allenatore: Stefano Pioli

Ammoniti: Nestorovski (19′), Ansaldi (21′), D’Ambrosio (35′), Goldaniga (43′), Gazzi (63′), Balogh (78′), Diamanti (83′), Quaison (90′)
Espulsi: Ansaldi (80′), Gazzi (95′)

Recupero: 2′ – 5′

Arbitro: Irrati
Assistenti: Paganessi, Peretti
IV uomo: Marrazzo
Addizionali: Banti, La Penna

{loadposition EDintorni}

Sito Ufficiale F.C. Internazionale