Skriniar: “Sono pronto per giocare nell’Inter e la concorrenza non mi spaventa”

Milan Skriniar, nuovo difensore dell’Inter, ha parlato, ai microfoni di Sport.sk.

Skriniar: “Sono pronto per giocare nell’Inter e la concorrenza non mi spaventa”

Milan Skriniar, nuovo difensore dell’Inter, ha parlato, ai microfoni di Sport.sk.

In primo luogo della scelta del numero, che sarà il 37, lo stesso avuto alla Sampdoria: “Sono contento che fosse a disposizione anche all’Inter. L’ho scelto perché legato alla mia esperienza allo Zilina e al fatto che il 17 sia un numero popolare qui da noi. Il 37 lo hanno già usato Martin Skrtel e di Norbert Gyomber. Skrtel è uno dei miei idoli e questo ha giocato un ruolo importante”. Skriniar non vede l’ora di calcare il prato di San Siro, dove è già stato da avversario: “Ho giocato lì quando abbiamo sfidato Inter e Milan, credo che vivrò le stesse sensazioni con la maglia nerazzurra. San Siro è uno stadio bellissimo, ci stanno 80mila persone e questo dice tutto”. Il ragazzo di Ziar nad Hronom è pronto per giocare in un ambiente così importante: “L’Inter poteva acquistare chiunque, avendo grandi disponibilità economiche; ma hanno scelto me e sono felice. Cercherò di fare il possibile per ripagare la loro fiducia, soprattutto cercando di essere sempre in forma, perché se non lo sei non puoi fare molto. Indosso per la prima volta questa maglia e la fiducia è cresciuta. So che ci sarà pressione perché stiamo parlando per l’Inter, ma la pressione c’è sempre. Ormai non me ne rendo più conto. Forse quando arriverò tra i miei nuovi compagni di squadra mi sentirò un po’ diverso, ma non vedo l’ora di farlo. Quando sono stato a Milano qualche giorno fa ho avuto subito buone sensazioni”. Non ha paura della concorrenza che lo attende: “So che devo fare i conti col fatto che ci sono tanti grandi nomi nella rosa. Ma la scelta sta al tecnico e soprattutto a come mi comporterò in allenamento. Ma sarei molto felice se riuscissi a trovare spazio tra i titolari, sarebbe fantastico. Sarei felice di giocare il prima possibile, sono pronto a cogliere la prima opportunità e a conservarla a lungo”. Skriniar poi parla dei suoi saluti agli ex compagni doriani: “Mi hanno fatto tutti l’in bocca al lupo. Da questo punto di vista sono dispiaciuto di lasciare la Samp, ho incontrato persone fantastiche che mi hanno aiutato molto nell’integrarmi nello spogliatoio. Ma quando vai a giocare all’Inter, non puoi essere triste: sei in un grande club europeo e hai di fronte una nuova sfida da affrontare”. Quali sono gli obiettivi futuri di Skriniar? “Nell’immediato, cercare di arrivare presto in prima squadra; ma soprattutto, di stare bene fisicamente, voglio lavorare duramente per convincere Luciano Spalletti e ripagare la fiducia che ha mostrato di avere nei miei confronti decidendo di portarmi all’Inter”. Nella storia dell’Inter, oltre a Vratislav Gresko c’è stato anche un altro slovacco, Jakub Vojtus: “Ma lui ha giocato in Primavera, è qualcosa di diverso. Gli slovacchi stanno avendo sempre più spazio, spero che i miei compagni dell’Under 21 possano avere successo. Abbiamo giocato bene, quindi può succedere che alcuni ragazzi possano finire nelle migliori leghe del mondo. Per il nostro calcio sarà un bene”.

{loadposition EDintorni}

Print Friendly, PDF & Email