Steven Zhang ha conquistato tutti. Sarà lui il nuovo presidente?

Il “ragazzo” piace, i consensi si moltiplicano!

Steven Zhang, non solo ha preso il comando in casa Inter ma sta riscuotendo consensi da parte di tutti. In sede arriva la mattina presto, saluta con fare cortese i dipendenti che incrocia in ascensore e poi lavora fino a tardi nel piano riservato ai top manager. E’ uno degli ultimi ad andare via, a volte anche dopo mezzanotte, perché magari ha una conference call con la Cina, dove grazie al fuso, è mattina.

Se Suning non avesse comprato l’Inter, avrebbe continuato a esercitare il ruolo di ministro degli esteri per la holding di famiglia, maturando quell’esperienza che in futuro gli servirà per guidare l’impero degli Zhang.

Prima di venire in Italia sapeva molto più di economica che di pallone (ha lavorato presso il settore Equity Capital Market di Morgan Stanley e presso JP Morgan nel settore degli investimenti bancari, conducendo fusioni, acquisizioni e rifinanziamenti sul mercato americano e di Hong Kong), ma ora sta recuperando il tempo perduto grazie agli insegnamenti di una leggenda come Javier Zanetti, spesso vicino a lui.

Sarà Zhang junior il nuovo presidente? Il discorso verrà affrontato quando Thohir lascerà il club di corso Vittorio Emanuele. I cinesi, nella loro visione del club, non considerano la carica di presidente fondamentale e anzi in questo momento sedere sulla poltrona del comando potrebbe esporre Steven a qualche responsabilità di troppo. In futuro si vedrà.

{loadposition EDintorni}