Udinese – Inter 1 – 2, note di gara

Al vantaggio di Jankto risponde Perisic allo scadere del primo tempo. Nella ripresa la doppietta del croato regala i primi tre punti del 2017

UDINE – L’Inter di Stefano Pioli è di scena a Udine per l’ultima di andata di Serie A TIM. In campo gli stessi undici che prima della sosta hanno avuto ragione della Lazio a San Siro. Temperature sotto lo zero nonostante il sole che splende sulla “Dacia Arena” quando i friulani battono il calcio d’inizio.

Prima incursione degli ospiti al quarto minuto con Zapata che entra in area dalla destra sul lato corto ma è stoppato da Miranda. Due minuti dopo grande intervento di Handanovic che smanaccia in corner un gran destro di Fofana dai 20 metri. La risposta dei nerazzurri è una conclusione dal limite di Candreva sugli sviluppi di un corner, troppo centrale. Le temperature rigide condizionano lo sviluppo del gioco, ma al 17′ arriva il gol dei padroni di casa: percussione centrale di Samir che resiste a una carica e serve in profondità il taglio di Jankto. Controllo e sinistro vincente per l’1-0 Udinese. Altro brivido pochi minuti dopo: Zapata si inserisce dal lato corto dell’area, cross teso sul quale De Paul con l’esterno anticipa tutti ma colpisce il palo. Al 22′ ancora Jankto vicino al raddoppio, ma il suo diagonale mancino esce di poco alla sinistra di Handanovic.

L’Inter si fa vedere con un contropiede orchestrato da Banega per Perisic, il pallone torna all’argentino che però dal limite non trova il momento giusto per la conclusione. Poco prima della mezz’ora Perisic lanciato a rete viene fermato in posizione irregolare ma le immagini sembrano smentire il direttore di gara. A un minuto dal 45′ altro guizzo di Handanovic che alza sopra la traversa un cross di De Paul deviato da Perisic che poteva diventare pericoloso. Doveri assenza due minuti di recupero e proprio allo scadere Icardi trova lo spazio per infilarsi oltre la linea difensiva e servire nel cuore dell’area Perisic: il croato calcia di prima e supera Karnezis sul primo palo.

Si riparte con gli stessi 22 e la prima occasione è ancora per i nerazzurri: cross dalla sinistra che attraversa tutta l’area e arriva sul secondo palo dove Banega colpisce da posizione favorevole ma trova il palo esterno. Al 55′ Udinese vicina al nuovo vantaggio: Jankto ruba palla a centrocampo e serve in profondità Zapata, il destro è largo. Squadre spaccate in due e grandi spazi per entrambe le formazioni; l’Inter manovra di più, i friulani si affidano al contropiede. Il primo cambio di Stefano Pioli è Joao Mario, che rileva Banega, mentre Delneri risponde poco dopo con Hallfredsson per Kums. Al 70′ punizione dal limite che Perisic si guadagna e va a calciare a giro, ma sfiora solamente il palo.

Nei minuti finali tornano a farsi vedere i padroni di casa, pericolosi in area con un colpo di testa del neo entrato Matos sul quale perà Handanovic non corre particolari rischi. Incredibile invece l’occasione per Joao Mario all’83esimo: cross dalla destra di Candreva, Karnezis respinge nel cuore dell’area proprio sui piedi dell portoghese, il cui destro a botta sicura è respinto da WIdmer.

A tre dal novantesimo la rimonta è completata: punizione dalla trequarti di Joao Mario sul secondo palo, stacco imperioso di Perisic che insacca sul palo lontano il gol dell’1-2. Gli ultimi minuti di recupero vedono i padroni di casa in costante proiezione offensiva alla ricerca del pari: Pioli puntella la retroguardia inserendo anche Andreolli per un applauditissimo Perisic e dopo oltre 4′ di recupero l’Inter può festeggiare i primi tre punti del 2017.

UDINESE-INTER 1-2

Marcatori: Jankto (17′), Perisic (45’+2 e 87′)

UDINESE: 1 Karnezis; 27 Widmer, 5 Danilo, 30 Felipe, 3 Samir; 6 Fofana, 26 Kums (62′ Halfredsson 23), 14 Jankto; 10 De Paul (71′ Perica 18), 9 Zapata, 77 Thereau (80′ Matos 19).
A disposizione: 22 Scuffet, 25 Perisan, 4 Angella, 37 Faraoni, 53 Adnan, 60 Bovolon, 61 Magnino, 75 Heurtaux, 96 Ewandro.
Allenatore: Luigi Delneri

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 15 Ansaldi; 77 Brozovic, 7 Kondogbia (84′ Eder 23); 87 Candreva, 19 Banega (55′ Joao Mario 6), 44 Perisic (89′ Andreolli 2); 9 Icardi.
A disposizione: 30 Carrizo, 8 Palacio, 11 Biabiany, 13 Ranocchia, 21 Santon, 27 Gnoukouri, 55 Nagatomo, 96 Barbosa.
Allenatore: Stefano Pioli

Ammonito: Kondogbia (65′), Thereau (74′), Samir (75′), Brozovic (86′), Fofana (87′)

Recupero: 2′ – 4′

Arbitro: Doveri
Assistenti: Costanzo, De Pinto
IV uomo: La Rocca
Addizionali: Tagliavento, Aureliano

{loadposition EDintorni}

Fonte Sito Ufficiale F.C. Internazionale