Verso Genoa-Inter la conferenza stampa di Spalletti

Le parole del tecnico in conferenza stampa in vista del match col Genoa

Le parole del tecnico in conferenza stampa in vista del match col Genoa

Verso Genoa-Inter la conferenza stampa di Spalletti

APPIANO GENTILE – Turno infrasettimanale in Serie A con l’Inter impegnata domani, mercoledì 3 aprile alle 21 al “Ferraris” contro il Genoa. In vista della sfida di Genova, conferenza stampa di vigilia per Luciano Spalletti. Il tecnico nerazzurro ha risposto così alle domande dei giornalisti:

 

“Dopo la sconfitta con la Lazio la classifica si è accorciata e la sfida col Genoa diventa la prima di una serie di partite importanti da qui alla fine del campionato. Ci troveremo di fronte una squadra che scenderà in campo con il coltello tra i denti, sarà un match duro: bisognerà innanzitutto tenere botta sotto l’aspetto fisico. In casa il Genoa ha dimostrato di poter mettere in difficoltà chiunque”.

Tanti gli impegni ravvicinati, ma il tecnico nerazzurro spiega: “Noi stiamo meglio: abbiamo recuperato dei giocatori, abbiamo delle disponibilità differenti che ci rendono più completi e con più forza. È chiaro che le assenze di De Vrij e Lautaro Martinez complicano le cose, ma tutti gli altri si sono allenati molto bene: rispetto alla partita con la Lazio ci sarà qualche cambiamento”.

Torna tra i convocati Mauro Icardi. Spalletti spiega: “Quello svolto da Marotta è stato un lavoro determinante. Ora ci sono le condizioni affinché Mauro torni ad essere d’aiuto alla squadra. Giocherà titolare, perché ha avuto una reazione giusta. Negli ultimi giorni si è allenato bene, se uno è dentro la squadra è in grado di essere d’aiuto. Di questo abbiamo bisogno: del sudore e del lavoro per i nostri colori”.

La corsa al piazzamento in Champions entra nel vivo, Spalletti spiega: “Abbiamo tutto il potenziale a disposizione per qualificarci. Ci saranno delle difficoltà ma è chiara una cosa: se siamo tutti uniti, tutto diventa possibile. E la nostra squadra è compatta, è forte. Siamo l’Inter. E i nostri tifosi straordinari lo sanno, tutti lavorano per il bene dell’Inter”.

 

Print Friendly, PDF & Email