Verso Inter – Fiorentina, la conferenza stampa di Stefano Pioli

Le parole dell’allenatore nerazzurro in conferenza: “Gli stessi giocatori non sono soddisfatti dei risultati e faranno di tutto per migliorare”…

APPIANO GENTILE – A due giorni dalla sfida con la Fiorentina, l’allenatore dei nerazzurri Stefano Pioli ha risposto alle domande dei giornalisti presenti in conferenza stampa al centro sportivo “Angelo Moratti”: “Ci aspettiamo da subito una reazione. L’altra sera abbiamo giocato molto bene nei primi 45′ ma poi abbiamo fatto decisamente male nella ripresa. Ho un gruppo intelligente che può mettere più attenzione per tutto l’arco della partita”.

“Adesso il mio pensiero è rivolto solo alla prossima partita, poi fino al 21 dicembre. Dopo la sosta, per quanto riguarda il mercato, faremo le scelte migliori per quanto riguarda il mercato”.

“Abbiamo qualche punto da recuperare ma non è giusto fare tabelle, bisogna pensare una partita alla volta. Contro la Fiorentina abbiamo l’occasione, vincendo, di superare una diretta concorrente”.

Cosa è piaciuto e cosa meno a Stefano Pioli dopo queste prime settimane di lavoro: “Mi è piaciuto l’approccio al lavoro e alle partite. Nelle ultime due prestazioni siamo riusciti ad imporci all’inizio, ora dobbiamo lavorare per riuscirci per tutti i 95 minuti. Non mi è piaciuto il fatto che si sia staccata la spina pensando di aver già vinto a Be’er Sheva. Vogliamo ripartire nel migliore dei modi”.

Dopo il derby i nerazzurri hanno perso Medel per infortunio: “Gary per caratteristiche tecniche e temperamento è sicuramente importante ma ho una rosa di qualità che può permetterci di sopperire a qualche mancanza. Tutti insieme dobbiamo lavorare meglio in fase di non possesso palla”.

“In tutte le stagioni ci sono momenti in cui una squadra sbaglia qualcosa. Dobbiamo trovare equilibrio, quando manteniamo la pressione alta riusciamo anche a difendere meglio. La testa deve comandare le gambe e non viceversa, lavorando insieme miglioreremo tante situazioni”.

“I ragazzi sono molto attaccati al proprio lavoro, non sono soddisfatti dei risultati ma fanno di tutto per migliorare. Io ho visto grande professionalità, sappiamo che servono qualità, lavoro e valori per stare in un club come l’Inter”.

“Non precludo mai niente dal punto di vista tattico. In pochi si sono accorti che domenica nel secondo tempo abbiamo giocato a tre dietro. Non è un problema di modulo ma di attenzione e concentrazione. Da Miranda pretendo molto, perché è un ottimo difensore con grande professionalità, il suo partner in difesa sarà quello più pronto e adatto al momento”.

Lunedì a San Siro arriva la Fiorentina: “È un’avversaria di grande valore, hanno perso in Europa League e quindi avranno voglia di rivincita, come noi del resto. Dobbiamo trascinare anche i tifosi, per mettere in difficoltà gli avversari. Barbosa? Tutti possono avere le proprie occasioni lavorando bene, lui come gli altri lo stanno facendo. Parlare di mercato? È ancora presto, lo ribadisco”.

{loadposition EDintorni}

Fonte Sito Ufficiale F.C. Internazionale

Print Friendly, PDF & Email