Verso Inter – Roma, precedenti e statistiche

Inter-Roma infiammerà la 26/a giornata del campionato di Serie A e sarà uno scontro appassionante con possibili e importanti conseguenze in termini di classifica.

Com’è ampiamente noto, i nerazzurri occupano la quarta posizione in classifica insieme all’Atalanta e sono reduci da due vittorie consecutive ottenute contro Empoli e Bologna; mentre i giallorossi si trovano alle spalle della Juventus e provengono da tre successi di fila in campionato, conquistati contro Fiorentina, Crotone e Torino, e dal passaggio del turno in Europa League.

I PRECEDENTI – All’andata si imposero gli uomini di Spalletti per 2-1 in virtù delle reti di Džeko e Manolas, ma storicamente per la Roma è stato sempre difficile uscire da Milano con l’intera posta in palio. Infatti, degli 83 precedenti la Roma è riuscita a vincerne solo 14 (contro i 44 dell’Inter) e solo in 25 ha conseguito strappare un punto agli avversari. E proprio il pari è il risultato che manca da più tempo e risale alla stagione 2011-2012: fu uno 0-0 alla terza giornata di campionato da fare andare gli orsi in letargo anzitempo, se non per il freddo certamente per la noia. Molto più avvincente, senza dubbio, la sfida che segna l’ultima vittoria della Roma al “Meazza”: correva la stagione 2012-2013 e la squadra allora guidata da Garcia si impose con un fantastico 3-1 ispirato da uno straordinario e decisivo capitan Totti. L’anno scorso, invece, terminò 1-0 per l’Inter di Mancini grazie al gol di Medel che, con un preciso destro in diagonale, insaccò il pallone nell’angolo basso.

LE STATISTICHE – Anche in termini di gol, ovviamente, il vantaggio dei nerazzurri è consistente (154 a 85). Tra le gare con più reti, ricordiamo i 6-0 delle stagioni 1929-1930 e 1950-1951, il 5-3 del febbraio 2011, il 3-3 del 2002-2003 e, infine, il 2-4 dell’ottobre 1980. Nella stagione in corso, l’attacco più prolifico è quello della Roma grazie ai 54 gol realizzati fin qui contro i 40 dell’Inter; più equilibrato, invece, il conto dei gol subiti: 22 a 20. Tra i marcatori, naturalmente, spiccano da un lato Icardi con 15 centri, dall’altro Džeko con 19. Ma sono appunto le difese a poter condizionare la gara: infatti, se prendiamo in esame le ultime dieci partite di campionato, l’Inter ha subìto solo tre reti e la Roma cinque, delle quali 3 solo in una gara quella contro la Sampdoria.

{loadposition EDintorni}

Fonte Mondo Sportivo

Print Friendly, PDF & Email