Verso Inter – Sampdoria, la conferenza stampa di Stefano Pioli: “Ancora davanti a tanti tifosi, vinciamo insieme”

Le parole del tecnico alla vigilia di Inter-Sampdoria: “Mancano solo nove gare: vogliamo dare il massimo e vincere tutte le partite”

APPIANO GENTILE – Giornata di conferenza stampa per il tecnico Stefano Pioli, che ha incontrato i giornalisti nella sala del Centro Sportivo Suning in vista di Inter-Sampdoria. La prima domanda è sull’obiettivo dei prossimi mesi: “L’obiettivo è semplice per tutti noi: vogliamo dare il massimo e provare a vincere tutte le partite da qui alla fine. Possiamo ancora migliorare delle situazioni di gioco. Abbiamo una bella base solida, fatta di comportamenti, atteggiamenti ed identità, ma dobbiamo perfezionare il nostro livello di gioco. Stiamo lavorando su alcune situazioni che ci devono dare dei risultati migliori. Terzo posto? Non dobbiamo porci limiti, dobbiamo pensare di poter vincere tutte le partite. Abbiamo le qualità per poterlo fare. Sarà molto difficile, quello è sicuro, ma non sarà difficile affrontare ogni partita con questo atteggiamento”.

Sull’avversario, questo il giudizio di Pioli: “La Sampdoria è una squadra che gioca bene, Giampaolo è un allenatore preparato che fa giocare bene le proprie squadre. Conosciamo le caratteristiche dei nostri avversari”.

La squadra è tornata al lavoro tutta insieme dopo la sosta: “Quello di oggi è stato il nostro primo allenamento dopo la sosta. Per noi ogni occasione in cui scendiamo in campo è un’opportunità per dimostrare il nostro valore, a maggior ragione se possiamo farlo davanti ai nostri tifosi. Vogliamo tornare a giocare bene e a vincere. La sosta c’è stata e l’abbiamo sfruttata come ritenevamo giusto sfruttarla. Abbiamo fatto un lavoro di qualità, chi è rimasto qui ha lavorato molto bene. oggi è stato il primo vero allenamento fatto insieme, qualcuno ha fatto viaggi molto lunghi. Fisicamente e mentalmente li ho ritrovati subito bene”.

“I bilanci vanno fatti a fine stagione, è il momento di rimanere molto concentrati. Mancano solo 9 gare, meno di due mesi alla fine del campionato. Abbiamo costruito una bella base sulla quale possiamo trovare punti di riferimento e costruire qualcosa”.

Infine, domande sui singoli: “Gabigol è un ragazzo molto giovane, è arrivato da un Paese diverso con cultura diversa, sta crescendo e sta lavorando bene. È in forte crescita così come i suoi compagni. È sempre bello avere giocatori motivati e felici, l’importante è avere questo atteggiamento sempre. Mauro in questi giorni ha fatto un buon lavoro in questi giorni ad Appiano Gentile”.

{loadposition EDintorni}

Trascrizione della conferenza stampa trasmessa in diretta da Inter Cannel