Verso Napoli – Inter lo storico

Male al San Paolo, non si vince da 20 anni e spesso si perde 1 – 0…

CONFRONTI. Sono 146 le partite di campionato disputate e il bilancio è favorevole all’Inter con 67 vittorie, 35 pareggi e 44 successi del Napoli, per 226 reti nerazzurre e 163 partenopee. Aggiungendo le 11 sfide di Coppa Italia, 5 vittorie Inter, 4 pareggi e 2 successi del Napoli, per 13 gol nerazzurri e 9 campani, il bilancio totale delle sfide sale a 157, con 72 vittorie Inter, 39 pareggi e 46 successi del Napoli, per 239 gol nerazzurri e 172 gol partenopei.

Nelle sfide in terra campana il bilancio però diventa negativo: 73 partite, 18 successi Inter, 19 pareggi e 36 vittorie Napoli, con 71 gol nerazzurri e 92 partenopei. Con le 7 sfide di Coppa Italia, 2 vittorie per entrambe e 3 pareggi, per 6 gol nerazzurri e 5 campani, il bilancio totale sale a 80 partite, con 20 vittorie Inter, 22 pareggi, 38 successi del Napoli, con 77 gol nerazzurri e 97 campani.

Il risultato più frequente di Napoli-Inter, verificatosi 14 volte, è 1-0.

STORICO. La prima sfida in terra campana è del 3 ottobre 1926, un corsaro 3-0 con doppietta di Powolny (27 presenze e 22 gol) e rete del “professore” Bernardini (58 presenze e 27 gol). Le vittorie più larghe sono il 4-0 del 18 febbraio 1951, tripletta di Nyers (182 presenze e 133 gol) e rete di Wilkes (95 presenze e 47 gol), e il 5-1 del 17 febbraio 1963, tripletta di Di Giacomo (37 presenze e 13 gol) e reti di Corso (502 presenze e 94 gol) e Suarez (328 presenze e 54 gol). La gara con il maggior numero di gol è il corsaro 4-3 del 10 febbraio 1980, doppietta di Muraro (193 presenze e 55 gol), e reti di Altobelli (466 presenze e 209 gol) e Baresi (559 presenze e 13 gol). L’ultima vittoria è del 18 ottobre 1997, un 2-0 con reti di Galante (88 presenze e 3 gol) e l’autogol di Turrini.

ALMANACCO. Sono 13 le gare giocate in data 2 dicembre e il bilancio è positivo con 8 vittorie, 4 pareggi ed una sola sconfitta. C’è anche una sfida col Napoli, ma al Meazza, era il 1984 e l’Inter vinse 2-0, reti di Rummenigge (107 presenze e 42 gol) ed Altobelli.

La prima gara è del 1923, un pareggio 1-1 a Novara, rete di Cevenini III (190 presenze e 158 gol); nel 1934 un nuovo pareggio, 2-2, nel derby reti di Vecchi (32 presenze e 4 gol) e autorete di Perversi. La prima vittoria è del 1945, in casa contro il Bologna per 1-0 rete di Barsanti (59 presenze e 15 gol). Poi nel 1951 una sconfitta di misura in trasferta con la Lucchese e nel 1956 l’1-0 in casa contro la Triestina, rete di Bernardin (86 presenze e 2 gol). Nel 1973 c’è il vittorioso derby, 2-1 reti di Boninsegna (281 presenze e 171 gol) e Facchetti (634 presenze e 75 gol). Nel 1979 l’1-1 esterno a Cagliari, rete di Altobelli. Nel 1990 ancora un pareggio esterno per 1-1, a Bari, rete di Serena (223 presenze e 78 gol). Poi 4 successi consecutivi, nel 2001 il corsaro 4-2 con l’Atalanta, doppietta di Vieri (190 presenze e 123 gol) e reti di Di Biagio (163 presenze e 18 gol) e Kallon (65 presenze e 20 gol). Nel 2006 il casalingo 2-0 col Siena, reti di Crespo (117 presenze e 46 gol) e Burdisso (139 presenze e 8 gol). Nel 2007 il corsaro 2-0 con la Fiorentina, gol di Jimenez (30 presenze e 4 gol) e Cruz (195 presenze e 75 gol)) e infine nel 2012 il successo di misura a San Siro col Palermo, autorete di Garcia.

{loadposition EDintorni}