Verso Sampdoria – Inter, i nostri avversari

Overview sugli avversari di stasera…

GLI EX. Diversi e mai rimpianti gli ex. A cominciare da Alvarez, 90 presenze e 14 gol in 3 stagioni. Il talentuoso argentino, mai definitivamente esploso in nerazzurro, ha giocato da ex solo l’ultima gara, il 3-1 del 20 febbraio 2016. Questa partita è anche l’unico confronto da ex di Dodò, 29 presenze e 2 gol in una stagione e mezza, che ha però affrontato l’Inter 3 volte, 2 ai tempi della Roma, di cui una in Coppa Italia, e appunto uno in blucerchiato, ottenendo due sconfitte e una vittoria. C’è poi Silvestre, una sola annata in nerazzurro con 20 presenze e nessuna rete, che in campionato ha 9 confronti con l’Inter, con 3 diverse squadre (Catania, Palermo e Sampdoria), per un bilancio di 5 sconfitte, 3 vittorie e un pareggio, ma in blucerchiato, in 2 confronti, ha ottenuto una vittoria ed una sconfitta. Fu una meteora Palombo, mezza stagione nell’Inter nel 2012 con sole 3 presenze. Lo storico capitano blucerchiato è un veterano delle sfide, ben 23, una con la Fiorentina, il resto tutte in blucerchiato e la prima datata addirittura 21 settembre 2003, ma che ha un bilancio più che mai negativo, con 2 sole vittorie, 10 pareggi e ben 11 sconfitte. Infine c’è Bianchetti, che ha fatto la trafila nel settore giovanile vincendo scudetto e Next Generation, senza però mai esordire in prima squadra. Per lui una sconfitta nel suo unico precedente con l’Hellas Verona.

OCCHIO A… Veterano della sfida e in gol contro l’Inter è Quaglairella, due reti, una con la Juventus nella vittoria bianconera del 30 marzo 2013, e una con la Sampdoria nella sconfitta blucerchiata dello scorso 20 febbraio. Per l’attaccante campano ci sono stati finora 19 confronti con 6 diverse squadre (Ascoli, Sampdoria, Udinese, Napoli, Juventus, Torino) con un bilancio di 9 sconfitte e 3 vittorie. Il bomber della sfida è però Muriel, che ha segnato 4 gol in 9 gare con 3 diverse squadre. La prima rete è in Inter-Lecce 4-1 del 21 dicembre 2011. Poi due gol con la maglia dell’Udinese in altrettante vittorie friulane, il 3-0 del 6 gennaio 2013 e il corsaro 5-2 nella partita di ritorno del 19 maggio, gara che chiuse la stagione. Infine il gol con la Sampdoria nell’ultimo confronto, il 3-1 nerazzurro del 20 febbraio 2016. Per il colombiano c’è un bilancio positivo di 4 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte. In gol anche Cigarini, che in 14 sfide con 3 diverse squadre (Parma, Napoli e Atalanta) ha segnato 2 gol, ma entrambi che non sono serviti: uno con gli emiliani nel rocambolesco 3-2 del 20 gennaio 2008, l’altro con i bergamaschi nell’altrettanto spettacolare 4-3 del 31 maggio 2009. Per il centrocampista il bilancio è negativo con 6 sconfitte, 5 pareggi e 3 sole vittorie. Un gol anche per Fernandes, con l’Udinese nella corsara vittoria friulana del 7 dicembre 2012, per quello che rimane il suo unico successo in 5 gare dove ha rimediato 3 sconfitte.

Tra i veterani della sfida si sono poi Barreto: 11 incontri con 3 diverse casacche (Reggina, Palermo e Sampdoria), e un bilancio negativo di 6 sconfitte, 3 pareggi e 2 sole vittorie; Viviano, 10 sfide con 4 diverse squadre (Bologna, Palermo, Fiorentina e Sampdoria), che ha un bilancio di 5 sconfitte, 3 pareggi, 2 vittorie e 21 gol subiti. Bilancio negativo anche per Regini, 2 sconfitte un pareggio e una vittoria in 4 gare tutte in blucerchiato. Alla ricerca della prima vittoria invece Pereira, un pareggio nella sua unica gara, che con l’assist a Muriel nell’ultimo confronto sopra citato, divenne il più giovane assist-man dei campionati d’Europa della stagione. In cerca del primo successo anche Sala, 3 sconfitte su 3 gare tutte però con la maglia dell’Hellas, Pavlovic, sconfitto la scorsa stagione con la maglia del Frosinone, Carbonero, un pareggio nel suo unico confronto ai tempi del Cesena e Krajnc, due pareggi con le maglie del Genoa e del Cesena. Per loro sarà la prima sfida in blucerchiato. Prima gara in assoluto invece per Linetty, Praet, Djurcic, Skriniar, Amuzie, Torreira, Budimir, Eramo e Schick

GIAMPAOLO. Il tecnico ticinese è alla ricerca della prima vittoria e dei primi punti contro l’Inter, dal momento che in 6 sfide, tra Ascoli, Siena ed Empoli, ha sempre e solo perso, con le sue squadre che hanno subito 11 gol e segnato 3.

{loadposition EDintorni}

Print Friendly, PDF & Email