Verso Sassuolo – Inter. La conferenza stampa di Stefano Pioli

Le parole dell’allenatore in conferenza stampa: “La partita di domenica importante per il nostro cammino. Tutti devono sacrificarsi per il gruppo”

APPIANO GENTILE – Direttamente dalla sala stampa del centro sportivo “Angelo Moratti”, Stefano Pioli ha tenuto la consueta conferenza stampa prima dei match di campionato, in questo caso Sassuolo-Inter. Di seguito le sue dichiarazioni: “Tutte le vittorie portano fiducia, ora conta solamente quello che faremo domenica. Abbiamo la possibilità di conquistare 3 punti, sarà un turno importante per il nostro cammino. Stiamo lavorando per fare le scelte migliori in vista della partita”.

Su Banega e Joao Mario: “Ever è un ottimo giocatore, un professionista serio con grandi qualità che si è messo a disposizione. Joao è un centrocampista molto importante nella fase offensiva, sa inserirsi bene e deve iniziare a fare qualche gol in più. Credo che sfruttarlo per le sue caratteristiche offensive in questo momento sia la soluzione migliore”.

“A Napoli abbiamo sbagliato completamente l’approccio, in Europa League con l’Hapoel invece avevamo iniziato molto bene, poi ci siamo rilassati dopo il primo tempo. Dobbiamo sempre rimanere concentrati. A Sassuolo avremo tanti tifosi, siamo l’Inter e dobbiamo sempre pensare a vincere. Al momento è importante la gara di domenica, possiamo vincere tre partite di fila. Poi penseremo alla Lazio”.

“A livello tattico dobbiamo migliorare dalla velocità senza palla alla compattezza quando la palla è dei nostri avversari. I miei giocatori sono sempre a disposizione e sono consapevoli delle loro qualità. Dobbiamo trovare continuità nei risultati. Felipe Melo? È un giocatore fisico e di temperamento con caratteristiche diverse dagli altri. È in un buon momento fisico e psicologico”.

Con il rientro di Medel cosa può cambiare? “L’importante ora è che Gary torni il prima possibile. Se può giocare in difesa o a centrocampo è solo un vantaggio per noi, la sua duttilità la sfrutteremo al massimo. Al momento dobbiamo utilizzare i giocatori disponibili, facendoli rendere al massimo”.

Nelle ultime due gare la difesa non ha subito reti: “È la squadra che lavora in tutta la fase difensiva, non solo il singolo riparto. Dobbiamo riuscire a prendere le posizioni di campo dove sono gli avversari. Perisic? Da lui mi aspetto tantissimo, ha un potenziale enorme. Punto su di lui”.

“Non dobbiamo concentrarci sui singoli, siamo una squadra e tutti devono sacrificarsi per il gruppo. Col Sassuolo dovremo stare dentro la partita per tutta la durata del match, ci sono ancora tanti punti in palio ma dobbiamo sfruttare ogni occasione” ha poi aggiunto il tecnico.

{loadposition EDintorni}