Vai al contenuto

Lautaro a DAZN: “Dobbiamo continuare a migliorare. Non mi sarei mai aspettato tutto ciò”

Intervista Lautaro Dazn. L’Inter vince e convince contro il Lecce. I nerazzurri escono dal Via del Mare con un netto 0-4 in proprio favore. A mettere a segno i goal sono stati Lautaro con una doppietta, Frattesi e De Vrij. L’Inter consolida la propria classifica, volando a +9 (con una partita ancora da recuperare contro l’Atalanta) sulla Juventus.

Il capitano dei nerazzurri, Lautaro Martinez, ha messo a segno i goal numero 100 e 101 in Serie A. Un grandissimo traguardo per il numero 10 dei nerazzurri, che sta scrivendo il proprio nome nella storia del club. Proprio l’argentino è stato intervistato a bordo-campo ai microfoni di Dazn per parlare della prestazione della squadra e dei propri traguardi. Ecco riportate le parole del Toro.

Intervista Lautaro Dazn: l’obiettivo è puntare sempre più in alto

lautaro bordo-campo dazn

Quanto significa per voi questa vittoria?

“Ovviamente significa tanto. Stiamo avendo grande continuità nell’arco di questa stagione. Il calcio che stiamo giocando è bellissimo e stiamo lavorando tantissimo tutti i giorni. Dobbiamo essere consapevoli di come non sia ancora finita. Non dobbiamo abbassare la guardia”.

Cosa hai provato dopo aver segnato il goal numero 100 in Serie A? Di questi sapresti sceglierne uno?

“Sceglierne solo uno è difficile. Sicuramente quando sono andato via di casa quando avevo solo 15 anni non me lo sarei mai immaginato di raggiungere certi livelli. Sono grato alla mia famiglia per tutti i sacrifici che hanno fatto per me e per permettere tutto ciò. Questi traguardi li dedico a loro”.

Qual è il tuo segreto?

“Il mio segreto è il lavoro. Solo con la voglia di migliorarsi ogni giorno si riesce ad avere successo. Ogni giorno vado al campo con l’obiettivo di alzare il mio livello. È anche fondamentale aiutare i miei compagni”.

Ci pensi al record di goal in una stagione in Serie A di Immobile e Higuain?

“Per me l’importante è che l’Inter vinca. Poi se lo fa grazie ad un mio goal è meglio. Sono contento che tutte le mie reti stiano aiutando la squadra ad accumulare punti. Immobile e Higuain sono stati straordinari. Io guardo me stesso e continuo a fare il mio percorso”.

È l’Inter più forte in cui hai giocato?

“È sicuramente una squadra con tanta continuità. Dopo la finale di Champions League dello scorso anno siamo migliorati e maturati tanto. È fondamentale non fermarsi. Dobbiamo cercare di alzare il livello ad ogni partita e ad ogni allenamento. Dobbiamo mettere in difficoltà il mister nel fare la formazione prima di ogni partita”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Luca Arcangeli

Luca Arcangeli