Vai al contenuto

Lautaro Martinez per la storia dell’Inter

Stasera in campo, a San Siro, potrebbe partire da titolare e l’occasione è troppo ghiotta per uno che, in questo anno solare, sta stracciando record su record.

Il 2023 per Lautaro Martinez si sta rivelando un anno davvero ricco di emozioni: un Mondiale conquistato con la sua Argentina, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana vinta con la maglia dell’Inter e una finale di Champions League raggiunta da assoluto protagonista.

Dei grandissimi risultati ottenuti con il club e con la nazionale che hanno consegnato al mondo calcistico un Lautaro più sicuro nei propri mezzi e più deciso, oltre che maggiormente responsabilizzato a seguito di quella fascia da capitano che la società ha deciso di affidargli ad inizio stagione.

Un record quest’anno lo ha già raggiunto: con la rete che ha aperto il match vinto all’Olimpico contro la Lazio domenica sera, Lautaro ha superato due grandi bomber del passato nerazzurro come Diego Milito e Christian Vieri, autori di 28 gol in un solo anno solare.

Entro la fine dell’anno l’Inter sarà in campo ancora per 3 volte, la prima appunto stasera in Coppa Italia contro il Bologna e poi i due match di Serie A contro Lecce e Genoa, e l’occasione come dicevamo è troppo ghiotta per il giovane bomber argentino che con altri 4 centri balzerebbe in testa alla classifica dei migliori marcatori in un solo anno solare di tutta la storia dell’Inter, superando mostri sacri come Giuseppe Meazza (30 nel 1930), Antonio Valentin Angelillo (31 nel 1958) e Stefano Nyers (32 nel 1951).

 


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Mirko Patera

Mirko Patera