Vai al contenuto

Lautaro si prepara alla doppietta: scudetto e titolo di capocannoniere

Lautaro Martinez si prepara al momento più atteso: sollevare la coppa dello scudetto da Capitano e prendersi il titolo di capocannoniere.

Lautaro Martinez si appresta a sollevare il secondo titolo da capitano dell’inter dopo la Supercoppa di gennaio: questa volta però il titolo da sollevare è quello Scudetto tanto inseguito da tre anni, il primo da capitano.

Ma per l’argentino non finisce qui in quanto è prossimo a entrare a far parte di una cerchia molto esclusiva di giocatori che hanno vinto Scudetto e titolo di capocannoniere.

Scudetto e titolo di capocannoniere: solo cinque volte in 33 anni

lautaro festa scudetto

La goleada di venerdì sera contro il Frosinone ha portato a 101 le reti segnate dall’Inter questa stagione.

Il gol numero 100 non poteva non essere segnato da Lautaro Martinez, anima e simbolo di questa squadra.

Il toro ha segnato fin qui 27 gol stagionali, di cui 24 gol in campionato, due in Champions e uno che è valsa la Supercoppa a gennaio.

Tuttavia, l’accoppiata scudetto e conquista del titolo di capocannoniere non è sempre scontata anzi.

Negli ultimi 33 anni si è verificato solamente cinque volte.

Il primo giocatore a riuscire nell’accoppiata è stato un giocatore leggendario come Marco Van Basten nella stagione 1991-1992 con la maglia del Milan.

Dopo l’olandese, sono riusciti nell’impresa anche David Trezeguet con la Juventus nella stagione 2001-2002, il milanista Andriy Schevchenko nella stagione 2003-2004.

Per l’Inter l’unico a riuscirci fino ad ora è stato Zlatan Ibrahimovic, nella stagione 2008/2009 in cui si prese il titolo di capocannoniere all’ultima giornata con un gol geniale di tacco, girato spalle alla porta.

Di recente è stato il turno di Osimhen nella passata stagione con il Napoli di Luciano Spalletti.

Lautaro si andrà dunque ad aggiungere a una lista di attaccanti di primissimo livello che hanno scritto la storia del nostro campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts