Vai al contenuto

L’Inter Club Brothers of the World contro lo slittamento del derby: il motivo

Manca solo l’ufficialità, ma è praticamente certo che il derby tra Milan ed Inter si giocherà il prossimo 22 aprile, ovvero il lunedì alle 20.45. Una scelta clamorosa, ma che ha fatto infuriare Didier Attar, presidente dell’Inter Club Brothers of the World, in quanto questa nuova data del derby coincide con la Pasqua Ebraica (Pesach) e che non permetterebbe ai tifosi ebrei di andare allo stadio o vedere il match in televisione.

Una situazione sicuramente delicata e da valutare, e la proposta di Attar è quella di inoltrare la richiesta di un nuovo spostamento della partita al giorno inizialmente previsto, ovvero domenica 21 aprile.

Derby di lunedì, polemiche dall’Inter Club Brothers of the World

Inter club brothers of the world

Secondo quanto riportato da FcInterNews, lo slittamento del match tra Inter e Milan a lunedì 22 aprile, precluderebbe a tutti i tifosi di fede ebraica di poter vedere la partita, sia allo stadio che in televisione. Questo perché, il 22 aprile è anche il giorno della Pasqua Ebraica, una festa solenne e di grande importante, e che prevede l’astensione dal lavoro e la chiusura delle scuole ebraiche.

Il motivo dello spostamento riguarda l’impegno europeo del Milan il giovedì immediatamente prima, quando affronterà la Roma in Europa League, e pertanto la richiesta del club rossonero è stata quella di spostare il derby di un giorno, in modo da avere più tempo per recuperare.

Questa “scusa” non è stata apprezzata da Didier Attar, che nel comunicato ha specificato come i rossoneri nell’ultimo turno di Serie A abbiano giocato a Verona di domenica alle 15, quando solo tre giorni prima sono stati impegnati nella trasferta contro lo Slavia Praga in Europa League.

Per questo motivo, la richiesta dell’Inter Club Brothers of the World è quello di spostare il derby a domenica 21 aprile, come inizialmente previsto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Emanuele Di Vitto

Emanuele Di Vitto