Vai al contenuto

Milan: ufficializzato il futuro di Pioli

CONDIVIDI:
Banner Libro

Finalmente è arrivata l’ufficialità: Stefano Pioli lascerà la panchina del Milan a fine stagione. Il tecnico lascia dopo cinque anni.

Dopo mesi di voci, smentite e indiscrezioni sul futuro dell’allenatore del Milan, nella giornata di oggi è arrivata l’ufficialità: Stefano Pioli non sarà più l’allenatore del Milan nella prossima stagione.

Ad annunciarlo è stata la stessa società rossonera con un comunicato sui propri canali ufficiali. Una notizia che era nell’aria da settimane e che finalmente ha dissipato ogni dubbio sul futuro della guida tecnica rossonera. Dopo due anni dallo scudetto conquistato a Reggio Emilia, nella giornata di ieri il tecnico e la società hanno deciso che il rapporto non proseguirà e le parti si separeranno con una risoluzione consensuale del contratto del tecnico di Parma.

Alla guida del Milan dall’ottobre del 2019, Stefano Pioli in carriera ha allenato molte squadre in Serie A tra cui Bologna, Fiorentina, Lazio, Chievo e Inter nella stagione 2016-2017 quando venne chiamato a sostituire l’esonerato Frank De Boer e venne esonerato a sua volta a maggio dopo aver fallito la qualificazione in Champions League.

Queste alcune delle parole riportate nel comunicato ufficiale del Milan: “AC Milan e Stefano Pioli comunicano che nella prossima stagione non proseguiranno insieme, intendendo interrompere il rapporto professionale che li lega da ottobre 2019.
Il Milan ringrazia con affetto Stefano Pioli, e tutto il suo staff, per aver guidato la Prima Squadra in questi cinque anni, ottenendo uno Scudetto che resterà indimenticabile e per aver riportato il Milan stabilmente nelle più importanti competizioni europee.”

Per quanto riguarda il futuro della panchina rossonera sono molti in nomi che si stanno facendo in questi giorni. Alcuni tecnici puntati dalla dirigenza milanista sono Antonio Conte, Roberto De Zerbi in uscita dal Brighton, Sergio Conceiçao dal Porto e Paulo Fonseca che sembrerebbe essere il prescelto a prendere in eredità la squadra di Pioli. Per il tecnico portoghese si tratterebbe di un ritorno in Italia. L’ex allenatore, tra le altre, di Porto, Šachtar, Lille e Braga, ha guidato la Roma in due stagioni dal 2019 al 2021 quando chiuse con un quinto e un settimo posto finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Andrea Tagliabue

Andrea Tagliabue

Sono Andrea, ho 24 anni e sono tifoso dell'Inter sin dalla nascita. La passione per il giornalismo sportivo è nata quando ero piccolo e da quando ho 15 anni sogno di lavorare nel settore sportivo. Sono un assiduo consumatore di tutto ciò che è calcio e non disdegno un'occhiata agli sport americani (basket, football, baseball, hockey su ghiaccio) e gli sport motoristici.View Author posts